Garanzia Apple: una pagina chiarisce i diritti dei consumatori

La Apple ha dovuto pagare la salata multa, di 900.000 euro, imposta dall’Antitrust italiano. Mentre casa Cupertino ha fatto ricorso al TAR, cerca di chiarire la sua misteriosa garanzia.

Fino ad oggi, difatti, gli utenti non avevano ben precisi i loro diritti e soprattutto per quanto riguardava il periodo in cui potevano agire se il loro prodotto aveva dei difetti.

Una specifica sezione, inserita sul sito ufficiale della Apple, ha finalmente chiarito ogni sorta di dubbio. Lo staff della mela ha immesso una tabella che mostra le differenze fra la garanzia legale, quella annuale della Apple e la costosa AppleCare. La prima, come imposto dall’Unione Europea, assicura una copertura per i difetti presenti al momento della consegna per due anni, ma solo ed unicamente presso il venditore da cui si è acquistato il prodotto. Verso Apple, invece, gli utenti hanno a disposizione un singolo anno per i problemi subentrati in seguito alla consegna. Infine, la AppleCare offre 3 anni per Mac e monitor e 2 anni per gli Apple TV, iPad, iPhone o iPod.

La tabella non finisce qui. Nello schema sono presenti anche i costi della copertura, che solo in caso della AppleCare sono a pagamento. Viene specificato chi bisogna contattare per la richiesta di riparazione/sostituzione ed altri importanti dettagli.

Anche le note, inserite a fondo pagina, risultano fondamentali. La numero tre, ad esempio, specifica che il consumatore può fare richiesta, e far valere i propri diritti legali, nei confronti del venditore presso cui ha acquistato il dispositivo Apple. Se la compera è avvenuta presso l’Apple Store (on line o negozio fisico) l’acquirente può rifarsi contro Apple.

Trovate la tabella completa sul sito della mela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here