Gary Ross chiede un aumento alla Lionsgate per dirigere “Catching Fire”, sequel di “The Hunger Games”

Ancor prima di scoprire il grande successo che il film “The Hunger Games” è riuscito a riscuotere ai Box Office, la Lionsgate ha iniziato a pianificare la produzione per il suo sequel, intitolato “Catching Fire“. Per realizzare il copione di questo secondo episodio lo scorso gennaio è stato ingaggiato Simon Beaufoy, sceneggiatore degli ultimi capolavori firmati Danny Boyle intitolati “The Millionaire” e “127 ore“.

Il secondo step da completare per la Lionsgate è blindare il regista Gary Ross, con cui sembra, proprio in queste ore, si sia aperta un’accesa e interessante negoziazione. Mentre i protagonisti Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson e Liam Hemsworth hanno tutti e tre un accordo che prevede il loro ritorno per i possibili sequel nati dal franchise, per il filmmaker non era mai stata menzionata quest’opzione.

Adesso sembra che Ross, visto anche l’enorme successo del film, abbia richiesto un cospicuo aumento sul suo cache. Il regista ha infatti richiesto ben tre milioni in più rispetto a quanto ricevuto per aver scritto e diretto “The Hunger Games”. Sembra che una fonte interna alla Lionsgate abbia riferito che le trattative per portarlo dietro la macchina da presa del primo film siano state qualcosa di terribile, ma sembra anche che Ross sia davvero intenzionato a continuare questo percorso.

Un altro problema per la Lionsgate è quello scaturito dalla 20th Century Fox, che casomai decidesse di esercitare la sua opzione su Jennifer Lawrence per farla tornare a interpretare Mystica nel sequel di “X:Men L’Inizio“, porterebbe inevitabilmente allo slittamento dell’uscita nei cinema di “Catching Fire”, attualmente fissata per il 15 novembre 2013.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here