Bob Dylan: in lavorazione un film basato sull’album Blood on the Tracks

Blood on the Tracks, il quindicesimo album pubblicato da Bob Dylan nella sua lunga carriera, sta per essere trasformato in un film. Il disco è alla base della sceneggiatura per una nuova pellicola della casa di produzione Grey Water Productions, già al lavoro sul film di Todd Haynes I’m Not There, basato sulla vita del cantautore di Duluth.

Al momento non sono disponibili ancora dettagli relativi a chi dirigerà il film, ma si sa che, nelle intenzioni del produttore Rodrigo Teixeira, “l’obiettivo è lavorare con un regista che sappia creare un classico film drammatico con i vari personaggi, in un ambiente in grado di riprodurre i sentimenti che l’album ispira in tutti i fan”.

Uscito nel 1975, Blood on the Tracks è da sempre considerato uno degli album migliori di Dylan, forse l’unico in grado di competere con la popolarità dei suoi lavori degli anni ’60. La ragione di questo successo è da rintracciare soprattutto nei testi fortemente autobiografici, che raccontano la dolorosa separazione dalla prima moglie Sara Lownds. La loro intensa relazione (che ispirò Dylan per oltre dieci anni della sua carriera) era già stata portata sullo schermo proprio nel film I’m Not There, nel segmento in cui la coppia era interpretata dal compianto Heath Ledger e da Charlotte Gainsbourg.

Col passare degli anni Blood on the Tracks è diventato uno dei punti di riferimento per il cantautorato più confessionale, venendo persino incluso nella lista preparata da Rolling Stone dei 500 migliori album della storia del rock. Inoltre rimane uno dei più grandi successi di Dylan, visto che ha venduto oltre 2 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

Qui sotto potete ascoltare il singoloTangled Up in Blue”, che raggiunse la posizione 31 nella classifica dei singoli americani.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=_-NioUIdZJI[/youtube]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here