Vendevano neonati, ora sono in manette

Sono stati arrestati una coppia di bulgari e un italiano con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’alterazione dello stato civile di due neonati. E’ successo a Mondragone, in provincia di Caserta. L’indagine è stata condotta dai Carabinieri di Mondragone, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Caputa Vetere. I militari hanno indagato sulla vendita di due neonati, partoriti in Italia da giovani ragazze bulgare e poi riconosciuti falsamente da un uomo italiano, che non riusciva ad avere figli con sua moglie.

I due bulgari si occupavano di “selezionare” delle donne della loro stessa nazionalità, per farle poi partorire in Italia. L’italiano, invece, si occupava di trovare delle coppie sterili interessate all’acquisto di neonati.