Wii U: facciamo due conti in tasca a Nintendo

Come abbiamo avuto modo di vedere la scorsa settimana, forse dovremo accettare che, molto probabilmente, la nuova Wii U non sarà dotata di un alto livello tecnico. Anzi, addirittura il dispositivo di Nintendo non sarà nemmeno alla pari di Playstation 3 e Xbox 360.

Rumors che è stato diffuso da un ex sviluppatore e verso l’azienda non ha dato una risposta precisa: specificando che quello che interessa a Nintendo è il gioco non la parte più tecnica. Ci siamo consolati pensando che a un non troppo eccelso comparto grafico e sonoro sarebbe corrisposto un prezzo più ragionevole, ma, forse, non sarà così.

Arrivano oggi direttamente da Forget The Box i costi che Nintendo dovrebbe supportare per ogni console: ben 180 dollari, gran parte dei quali (50 per l’esattezza) dedicati all’innovativo controller con Touch Screen. GPU e CPU, invece, sono abbastanza economiche, tanto che si parla nuovamente di prestazioni simili a quelle dell’attuale generazione videoludica, e i più grandi sforzi, oltre al joypad, riporta il sito, sono stati spesi per sui contenuti scaricabili, su diverse applicazioni software, sui contenuti video, la distribuzione digitale e ulteriori servizi per creare un continuo flusso di entrate. Tutte le premesse, dunque, per creare una console ad alto profitto.

Forget The Box, dopo aver riportato i dati di costo, riporta quello che, secondo la misteriosa fonte, dovrebbe essere il probabile prezzo di vendita al pubblico della console:  300 dollari. Questo perchè nei 180 dollari sono inclusi solo i costi del dispositivo e non imballaggi, spedizioni e tutte le attività per portare la console dai magazzini di Kyoto a casa nostra: ma con queste premesse, se si rivelassero fondate, riuscirà Big N a ottenere lo stesso successo di Wii?


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here