Robert Rodriguez e Frank Miller iniziano la pre-produzione di “Sin City 2: A Dame to Kill For”

I filmmaker Robert Rodriguez e Frank Miller insieme al produttore Alexander Rodnyansky hanno annunciato che sta per iniziare la  produzione del tanto discusso e chiacchierato sequel di “Sin City” intitolato “Sin City: A Dame To Kill For”. La pellicola sarà prodotta dalla AR Films e dalla Quick Draw Productions, finanziata dalla AR e distribuita negli States dalla Dimension Films.

Rodriguez ha affermato che la prima domanda che ogni intervistatore gli faceva fino ad ora era “Quando farai un altro “Sin City”?”. Adesso il momento si avvicina e insieme al creatore, sceneggiatore e regista Frank Miller si sta sviluppando questa nuova storia che farà certamente felici i tanti fan della graphic novel.

Il casting inizierà la prossima settimana, con molti degli attori già visti nel primo capitolo contattati per ritornare ad impersonare i loro personaggi. Le riprese del film dovrebbero iniziare la prossima estate ad Austin, in Texas, presso i Troublemaker Studios di proprietà dello stesso Rodriguez. La sceneggiatura di questo nuovo capitolo sarà redatta dallo stesso Miller in collaborazione con William Monahan, sceneggiatore Premio Oscar per il thriller diretto da Martin Scorsese intitolato “The Departed – Il Bene e il Male“.

Dando uno sguardo a “Sin City: Una donna per cui uccidere“, secondo capitolo della graphic-novel originale da cui probabilmente la storia sarà ispirata, possiamo notare il ritorno di personaggi graditi come Dwight (Clive Owen) e Marv (Mickey Rourke), oltre al nuovo ingresso di un personaggio chiave della vicenda come Ava Lord, per cui da tempo si rumoreggia il coinvolgimento di Angelina Jolie, Rose McGowan o Salma Hayek.

Il primo “Sin City” uscì nelle sale nel 2005, portando una grande innovazione nel modo di fare cinema e utilizzando il green screen per creare un look visivo finora mai provato. Arrivato nei cinema il 1 aprile del 2005, il film incassò circa 160 milioni di dollari in tutto il mondo, a fronte dei 40 milioni spesi per la produzione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here