Uccide piccoli animali con i suoi tacchi a spillo e ne diffonde i video in rete

È accaduto a Rho, comune di circa 51.000 abitanti in provincia di Milano. Un gesto di vera e propria crudeltà nei confronti di piccoli animali.

Protagonista di questa assurda vicenda è una donna di 40 anni, di cui si conosce solo il nome, Anna B., con la macabra abitudine di riprendersi con una telecamera mentre uccideva piccoli animali, come conigli o pulcini. Nei suoi video venivano mostrate chiaramente le povere vittime mentre venivano schiacciate dai tacchi a spillo indossati dalla donna, con lo scopo di provocare qualche strana e sadica emozione nel pubblico che la seguiva in rete.

A rendere questa vicenda ancora più assurda è il fatto che la donna è una insospettabile madre di famiglia, con tre figli, nessuno dei quali raggiunge la maggiore età. La donna è stata identificata dagli agenti della Procura di Rho che stavano indagando sul caso già da diverso tempo. Risalgono, infatti, al 2006 le prime segnalazioni pervenute alla Polizia da parte di varie associazioni animaliste che erano venute a conoscenza del contenuto dei video che giravano sul web.

Tra le associazioni intervenute anche la Lav (Lega Anti Vivisezione) che si occupa costantemente di problemi di questo tipo, denunciando ogni giorno video simili di crudeltà e sadismo nei confronti degli animali, nell’ambito del feticismo più spinto. Un pratica in rapida diffusione, soprattutto grazie ai mezzi di comunicazione e ai canali che la rete internet offre. Da ogni parte del mondo, così come dal nostro paese, è possibile visualizzare video dai contenuti pornografici e sadici in cui vengono sacrificati animali. Spesso sono video amatoriali, girati nelle proprie case da persone rispettabili e tutt’altro che sospette.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here