Parlamento ucraino occupato, sciopero della fame Timoschenko

Iulia Timoshenko, leader dell’opposizione ucraina detenuta in carcere, ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro il trattamento che sta subendo nel penitenziario di Kharkiv. La Timoshenko è in carcere con una condanna a sette anni per abuso d’ufficio. La leader della Rivoluzione Arancione da tempo rifiuta le cure mediche e accusa il suo rivale e attuale presidente ucraino, Viktor Yanukovic, di averla fatta rinchiudere ingiustamente.

Intanto il Parlamento ucraino continua ad essere occupato dalle forze dell’opposizione, in protesta contro una presunta aggressione che la Timoshenko avrebbe subìto in carcere. Pare infatti che la donna sia stata condotta forzatamente in ospedale per sottoporsi a delle cure mediche contro la sua volontà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here