iPhone 5 e MacBook: niente Liquidmetal

Ogni giorno cerchiamo di informarvi sull’arrivo di molteplici rumors che potrebbero rispecchiare la realtà. Recentemente vi abbiamo parlato del Liquidmetal, il materiale che la Apple potrebbe usare per i device di ultima generazione.

Non solo l’iPhone 5, ma anche i MacBook, potrebbero presentare un nuovo corpo grazie al metallo liquido. Ricordiamo, infatti,  che casa Cupertino acquistò i diritti proprio di questa tecnologia. L’impiego di questo nuovo materiale consentirebbe di ideare dispositivi più leggeri, ma soprattutto dotati di minore spessore. Queste caratteristiche riuscirebbero a conquistare i fan, ma non indebolirebbero il device che, al contrario, risulterebbe più resistente.

Queste ipotesi, per quanto possano sembrare allettanti, forse non si avvereranno mai. A dichiararlo è Atakan Peker, inventore della speciale lega, durante un’intervista rilasciata a Business Insider. Secondo la personalità, difatti, casa Cupertino non sta realizzando i device usando il metallo liquido. Se dovesse decidere di cimentarsi nell’impresa, non lo farà prima di 2/4 anni. Attualmente l’azienda non sarebbe assolutamente in grado di sfornare in poco tempo un device ideato con tale lega. Ad esempio, per la realizzazione dei case per la nuova serie di MacBook ci potrebbero volere anche 4 anni di lavoro!

Un progetto che, dunque, risulta assolutamente prematuro per l’iPhone 5. A questo punto il prossimo mela telefono, e i futuri computer portali della mela, non potranno sfoggiare la resistenza e la leggerezza del metallo liquido. Eppure gli utenti speravano che il futuro iPhone potesse avere un design del tutto differente dall’attuale proprio grazie al Liquidmetal, ma a quanto pare non sarà così.

Lasciamo che sia la Apple a sorprenderci , ma questa volta speriamo che non ci lasci nuovamente a bocca asciutta mostrando ancora la solita estetica!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here