Vicenza: agente immobiliare trovato impiccato ad una giostra

Ancora un fatto di cronaca nera, avvenuto questa volta a Vicenza, che ha per motivazione la sconcertante crisi economica. La vittima è il proprietario cinquantaduenne di un’agenzia immobiliare, che preoccupato da problemi di natura finanziaria, colpevoli di aver minato irreparabilmente la sua salute psicologica e mentale, ha deciso di dire addio alla vita, impiccandosi in un parco del centro città.

Subito dopo il suicidio dell’uomo, alcuni genitori che accompagnavano i figli alla scuola elementare limitrofa, hanno avuto modo di notare il suo corpo esanime, avvertendo la polizia. Le forze dell’ordine, giunte celermente sul luogo, si sono trovate di fronte ad una scena straziante: il titolare dell’agenzia immobiliare era appeso a una giostra per bambini.

In conseguenza a ciò, tutta l’area verde è stata delimitata, per permettere a chi di dovere, di effettuare i dovuti rilevamenti, in attesa del consenso per rimuovere il cadavere. Il questore Angelo Sanna, ha inoltre provveduto ad inviare presso la scuola elementare, personale specializzato che coadiuvato da quello scolastico, potesse offrire un valido aiuto di sostegno emotivo ai piccoli, se disgraziatamente avessero assistito al gesto dell’uomo.

Attualmente, sono in corso ulteriori accertamenti, per ricostruire gli ultimi giorni dell’agente immobiliare. Inoltre, vicino alla salma, gli inquirenti non hanno potuto rintracciare alcun tipo di elemento, necessario per far luce sulla tragica fine dell’uomo. Infine, si è anche pensato ad un ultimo pensiero, che la vittima avrebbe potuto scrivere su un biglietto, poi abbandonato poco distante dalla sua persona, ma anche quest’eventualità non ha purtroppo avuto un seguìto, alimentando altri dubbi sull’accaduto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here