Montezemolo: “Villeneuve non correva per il campionato, correva per la gara”

Nella giornata dedicata al ricordo del grande Gilles Villeneuve, oltre al figlio Jacques a ricordarlo c’è anche il Presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo che ha dichiarato: “Villeneuve era straordinario come impeto. Poi il suo temperamento magari gli faceva perdere punti e quindi i risultati a fine stagione. Alonso, soprattutto in gara, è il pilota più forte del mondo”. ”

È chiara quindi la distinzione tra la Ferrari di ieri e quella di oggi. Infatti, secondo il Presidente della Rossa, “Gilles dava al pubblico quello che gli veniva chiesto. E non correva per il campionato, correva per la gara.” Ma oggi viene spontaneo chiedersi: un pilota come Gilles potrebbe avere successo in questa Formula 1?

Secondo Montezemolo no, visto che ha dichiarato: “Con la F1 di oggi un pilota indisciplinato non avrebbe spazio in Ferrari”. D’altronde abbiamo tutti in mente Lewis Hamilton, pilota dotato di grinta notevole ma che alla fine si ritrova con meno punti del suo compagno di squadra Jenson Button, con una guida più morbida e pulita.

Sul rendimento della Ferrari, il Presidente della scuderia del cavallino rampante ha dichiarato di esserci rimasto male dall’inizio in quanto non si aspettava una situazione come quella attuale. Sono state disputate quattro gare e “una di questa l’abbiamo vinta noi, siamo lì e adesso dobbiamo fare un salto di qualità, avere una macchina più competitiva. Ho visto i tecnici più fiduciosi, ora vediamo come andrà in Spagna.”

Speriamo davvero che la Ferrari porti con sé dei miglioramenti, anche perché la classifica piloti sorride a Fernando Alonso e viste le difficoltà messe in evidenza finora ritrovarsi con soli 10 punti in ritardo dal capolista è davvero un miracolo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here