Unicredit: primo trimestre 2012 positivo

Si è chiuso bene il primo trimestre del 2012 per il Gruppo bancario europeo Unicredit. La società quotata in Borsa a Piazza Affari ha infatti approvato in data odierna i dati del primo quarto del 2012, caratterizzati in particolare da un utile netto a livello di Gruppo in rialzo anno su anno del 12,8% a 914 milioni di euro a fronte di un aumento del 2,5% del margine di intermediazione, ed un calo sia dei costi operativi, sia degli accantonamenti su crediti. In accordo con un comunicato ufficiale emesso in data odierna dal Gruppo Unicredit S.p.A., i dati del primo trimestre del 2012 hanno beneficiato di un’attività commerciale intensa e di un contestuale contributo forte dato dai mercati nonostante il peggioramento del contesto economico.

A conclusione del trimestre Unicredit, per quel che riguarda i coefficienti patrimoniali, ha conseguito un ulteriore miglioramento attraverso il riacquisto dei bond subordinati. Ricordiamo al riguardo come Unicredit nelle scorse settimane abbia concluso con successo un’operazione di aumento di capitale che ha portato i coefficienti patrimoniali oltre i criteri minimi richiesti dall’EBA.

Al 31 marzo del 2012 Unicredit, per effetto di una crescita pari al 2% dei depositi a livello di Gruppo, ha ulteriormente migliorato la propria posizione di liquidità a fronte del piano strategico che rimane in linea con quelli che sono i target fissati dal Gruppo bancario europeo. L’Amministratore Delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, ha messo in risalto come il contesto attuale possa essere affrontato dal Gruppo bancario con fiducia anche in ragione del grande successo riscosso dal recente aumento di capitale che ha garantito solidità per quel che riguarda lo stato patrimoniale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here