Saipem acquisisce nuovi contratti offshore

Nuovi contratti offshore, nel Mare del Nord ed in Russia, per un controvalore complessivo pari a ben 1,1 miliardi di euro. Ad aggiudicarseli è stata la società quotata in Borsa a Piazza Affari Saipem S.p.A. che, con un comunicato ufficiale, ha precisato come in Russia la commessa sia stata siglata con una controllata della Lukoil, la Lukoil-Nizhnevolzhskneft. I lavori, nello specifico, prevedono la realizzazione di due condotte, un gasdotto ed un oleodotto a fronte di caratteristiche sfidanti per il progetto nel suo complesso.

Saipem, sfruttando tutta la sua esperienza nel settore, dovrà infatti realizzare le condotte tenendo conto del fatto che le condizioni ambientali d’inverno sono difficili, in quanto il mare tende a congelare, così come è sfidante il contesto relativo alle profondità massime d’acqua che non superano i sei metri. Nell’area del Mare del Nord, invece, Saipem ha siglato delle nuove commesse con diversi committenti, tra cui con la Dong E&P per un oleodotto ed un gasdotto in Danimarca.

Nel dettaglio, l’oleodotto avrà una lunghezza di 90 chilometri, mentre il gasdotto sarà lungo 24 chilometri. Il tutto con il fine di andare a collegare il campo denominato “Hejre” con una piattaforma a mare, con i lavori in acqua che, in particolare, Saipem realizzerà nel periodo tra il secondo ed il terzo trimestre dell’anno 2014. Con le due divisioni in cui è organizzata, quella relativa alle perforazioni, e quella riguardante le attività di Engineering & Construction, Saipem S.p.A. anche per le nuove commesse acquisite sfrutterà a livello esecutivo tutto il proprio know-how ad alto contenuto tecnologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *