La Merkel sempre più sola in Europa. Monti-Hollande: “Subito gli Eurobond!”

Ormai la Merkel è in minoranza ovunque: in patria, dove i cittadini tedeschi stessi guardano con forte preoccupazione alle misure di austerity imposte dalla cancelliera in Europa, che potrebbero presto ritorcersi negativamente anche sulle esportazioni tedesche, ed in Europa, dove il neo premier socialista francese Hollande, vuole che le misure sulla crescita passino in primo piano rispetto a quelle sul rigore, che finora da sole, stanno generando solo tanti nuovi poveri.

Monti ovviamente appoggia l’idea francese (Eurobond subito, cioè dei titoli debito comuni per tutta l’Ue!), e la Merkel, o la Bundesbank, la Banca Centrale Tedesca che secondo alcuni stabilirebbe le mosse di politica economica della cancelliera, sono sempre più sole, con la speranza che non ci voglia una “terza guerra mondiale” per fermare la storica prepotenza dei leader tedeschi.