Inter, ora riparti da Coutinho: doppietta per lui

Ha ripreso come ha concluso la stagione con l’Espanyol, Philippe Coutinho, il giovane talento brasiliano che è tornato alla base dopo un’esaltante esperienza spagnola.  Nell’amichevole di oggi contro la nazionale indonesiana, l’attaccante si è reso protagonista di una doppietta, segnando prima con un gran gol di destro e poi con un tocco sotto delizioso.

Dopo i 5 gol in sedici presenze che hanno contribuito alla salvezza della squadra meno blasonata di Barcellona, quindi, Coutinho è tornato per proseguire sulla scia dell’esperienza spagnola, e potrebbe rivelarsi un punto fermo nell’Inter che verrà. Le doti, d’altronde ci sono tutte, dribbling nello stretto, velocità, tiro potente e preciso. Se l’Inter deve essere rifondata, un punto cardine è proprio il classe 1992, che saprà imporsi sulla falsariga di quanto hanno fatto due pari età che stanno ben impressionando in squadre blasonate italiane: Erik Lamela alla Roma, e Stephan El Sharaawy in casa dei cugini rossoneri.

Coutinho con Stramaccioni sicuramente avrà lo spazio necessario per sfondare e sbocciare definitivamente, dopo che in quasi due anni di Inter ha avuto la possibilità di farsi vedere solo con 19 presenze. I giovani vanno acquistati ma soprattutto saputi aspettare. In questo la vecchia Inter ha sbagliato ogni tanto, (vedi Destro che ora i nerazzurri dovrebbero acquistare per circa 10-12 milioni di euro) ma non vuole ripetere l’errore.

Il calcio italiano deve saper ripartire dai giovani se vuole imporsi a grandi livelli come nel passato. Lo hanno saputo fare in Inghilterra, in Spagna e ora dovremo saperlo fare noi, e in questo l’Inter di Moratti sembra aver trovato un punto di partenza: Coutinho.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here