Paura anche a Bari: controlli per allarme bomba all’Università ma nessun ordigno ritrovato

Circa due ore fa una telefonata anonima ha avvertito la Questura di Bari della presenza di una bomba in una facoltà dell’Ateneo cittadino. Pare che in mancanza di specifici dettagli la polizia abbia provveduto ad allertare subito l’università Aldo Moro e il Politecnico. Proprio oggi alle ore 11 era in programma nella Facoltà di Giurisprudenza la presentazione di uno studio annuale dell’Ipres denominato “Puglia in cifre 2012”, evento che prevedeva anche la partecipazione del governatore Nichi Vendola. A quel punto la dirigenza dell’Università ha deciso di concertare con le forze dell’ordine lo sgombero dell’intera struttura, facendo defluire ordinatamente centinaia di persone già presenti sul posto, compresi personale e studenti.

“Per ragioni di sicurezza ho deciso di far evacuare tutti gli edifici” ha spiegato poi alla stampa il rettore Corrado Petrocelli, seguito a ruota dal suo omologo del Politecnico, Nicola Costantino, e preoccupazione ulteriore per le conseguenze di un eventuale incidente nella facoltà di Chimica del Campus, che custodisce una serie di sostanze potenzialmente pericolose. Sono ancora in corso i controlli per verificare la fondatezza dell’allarme, con l’impiego di artificieri, funzionari della Digos e investigatori della Squadra Mobile, compresi cani addestrati alla ricerca di ordigni esplosivi.

Ultim’ora: Dopo i controlli a tappeto, è stato dichiarato nel primo pomeriggio il “fuori pericolo” per la Facoltà di Lettere in Piazza Umberto e per quella di Giurisprudenza in piazza Cesare Battisti. E’ previsto in queste ore il ritorno alla normalità e la ripresa delle attività di personale e studenti. Prende quindi quota la pista del “buontempone” come già ipotizzato dal rettore Petrocelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here