Playoff: 2-1 della Samp sul Sassuolo

Dopo gli ultimi giorni tormentati dalla vicenda scommesse, il calcio italiano riparte dai playoff di serie B. Che si aprono con la sfida di Marassi nella quale la Sampdoria batte il Sassuolo e si presenterà da favorita nella gara di ritorno, sabato prossimo al Braglia.

Nel primo atto verso la finale, Iachini si affida all’attacco Pozzi – Eder, con Foggia alle loro spalle; per gli emiliani la coppia è composta da Boakye e Sansone, ma con il supporto a centrocampo di Missiroli.

La squadra di Pea parte forte e sfiora il gol con la capocciata di Valeri, ma si spegne lentamente col passare dei minuti, lasciando spazio all’iniziativa blucerchiata: Pozzi e Foggia non trovano la porta, mentre Eder mette i brividi a Pomini con una punizione di poco a lato.
Ma proprio nel momento migliore dei blucerchiati il Sassuolo approfitta di una ripartenza e conquista un calcio di rigore. Da Costa stende Boakye in area, ma lo stesso portiere brasiliano è bravissimo ad opporsi al tiro di Sansone dagli undici metri. L’appuntamento col gol per i neroverdi è soltanto posticipato di qualche secondo: al 34′ Missiroli colpisce di testa e viene aiutato dalla gaffe di Pozzi, che nel tentativo di salvare sulla linea non fa altro che ostacolare il proprio portiere.
E proprio quando il primo tempo sembra chiudersi con il vantaggio ospite, ecco che Piccioni pasticcia su un cross di Costa e recapita la palla sulla testa di Eder, che manda tutti all’intervallo sull’1-1.

Un gol importantissimo che gasa la Samp, capace di rientrare in campo con più aggressività per poi trovare il vantaggio: segna Pozzi da due passi, ma il merito è ancora una volta di Eder, che scappa sul fondo e pennella un cross perfetto per il centravanti.
La spinta doriana non si esaurisce nonostante il vantaggio, tanto che Obiang e Juan Antonio (subentrato a Foggia) creano non pochi grattacapi a Pomini.

Il Sassuolo si abbatte e non riesce ad impensierire Da Costa se non con qualche tiro da fuori. La squadra di Pea si concentrerà sulla gara di ritorno in casa per ribaltare questo 2-1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *