Elezioni Usa: Obama vince il secondo dibattito, gaffe sulla Libia per Romney

Obama va all’attacco di Romney e vince il secondo dibattito televisivo a circa due settimane dalle elezioni presidenziali in Usa: per l’inquilino della Casa Bianca si tratta di una rivincita dopo aver perso nettamente il primo confronto con il candidato conservatore alla guida degli Stati Uniti.

Un Obama decisamente diverso rispetto a quello di due settimane fa, quando aveva assunto un atteggiamento ‘presidenziale’ evitando di attaccare direttamente Romney e regalando in questo modo la vittoria all’avversario. Questa volta Obama si mostra grintoso e risponde in maniera convincente alle domande poste dai cittadini, favorito anche dallo sfidante che cade in una gaffe sulla strage di Bengasi.

Un dibattito, moderato dalla giornalista della Cnn Candy Crowley, che ha toccato i tempi più cari agli elettori americani: dal lavoro, alle tasse, dall’economia alle politiche sull’immigrazione, ma anche energia verde e armi. Romney ha puntato molto sull’economia, paventando un pericolo Grecia per gli Stati Uniti, ma Obama è andato all’attacco: “Tu vuoi solo diminuire le tasse ai ricchi”. E quando Romney si è mostrato aggressivo contro la Cina, ecco l’offensiva di Obama: “Romney non è certo la persona adatta per fare la voce grossa con i cinesi: la sua azienda ha investito proprio lì”.

Altro tema caldo sono tasse e lavoro, con il candidato conservatore che attacca “Con Obama 3,5 milioni di donne hanno perso il lavoro” e il presidente rilancia: “Ricordatevi che Romney paga il 14% di tasse, meno di quello che pagate tutti voi”. L’equilibrio del dibattito si spezza però quando si parla degli attacchi di Bengasi: Obama si assume tutta la responsabilità dell’accaduto, mentre lo sfidante prova a metterlo alla corde cadendo però in una gaffe che consegna la vittoria del duello all’avversario. Romney, infatti, accusa Obama di non aver detto parlato subito di ‘atto terroristico’ e il presidente di rimando: “Davvero? Basta leggere i verbali per sapere cosa ho detto subito”, appoggiato anche dalla moderatrice che conferma la sua tesi.

Obama quindi si prende la rivincita e si rilancia, ora tocca a Romney modificare strategia in vista dell’ultimo dibattito in programma lunedì prossimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here