Catania-Juventus 0-1, infuria la polemica per il gol annullato a Bergessio

Clima incandescente al termine di Catania-Juventus: i bianconeri vincono 1-0 allungando ancora la serie positiva che ormai si avvicina alle 50 partita, ma sono soprattutto le decisioni arbitrali a tenere banco. I siciliani protestano, infatti, per un gol annullato a Bergessio nel primo tempo e per la rete di Vidal, viziata da un fuorigioco di Bendtner: in entrambi i casi, la sestina arbitrale commette degli errori.

In occasione del gol del Catania, infatti, la posizione di Bergessio è regolare e la decisione di annullare la rete, presa dopo quasi un minuto dal direttore di gara, non è digerita dal presidente degli etnei Antonino Pulvirenti: il numero uno dei siciliani è una vera furia nei commenti del post-partita. ” Ad annullare il gol non è stato il guardalinee, ma la panchina della Juventus. Qualcuno mi dovrebbe spiegare perché il guardalinee prima ha convalidato il gol, poi ha cambiato idea dopo le proteste dei banconeri”.

Stessa versione anche quella del tecnico del Catania, Rolando Maran: “Il gol era stato assegnato, i direttori di gara lo avevano assegnato: le proteste hanno fatto cambiare tutto. È evidente ciò che è successo, è difficile commentare questa partita”. Ovviamente di diverso avviso l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta che ammette l’errore arbitrale, ma aggiunge: “La Juve avrebbe vinto comunque ai punti. Dire che i nostri calciatori abbiano il potere di far cambiare le decisioni dell’arbitro mi sembra illogico“.

Al di là delle considerazioni, restano i due errori arbitrali che hanno determinato in maniera importante il risultato della partita: la Juventus porta a casa i tre punti, ma il condimento è tutto a base di polemiche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *