Il punto sulla Serie A dopo la 16′ giornata

Dopo l’ennesima giornata spezzatino, facciamo il punto sulla Serie A. La Juventus si continua a godere a distanza il duello tra le inseguitrici, che si alternano nell’insolito ruolo di vice Vecchia Signora, perdendo a turno qualcosina in classifica sulla Juve stessa.

Il ritorno di Conte è coinciso con il goal di Lichtsteiner su assist decisivo e bellissimo di Mirko Vucinic. Dietro l’Inter ha conquisto le primarie di giornata per il ruolo di anti-Juventus, ma il Napoli suo avversario si è dimostrato almeno alla pari dei nerazzurri.

Dopo oltre due mesi perde una gara la Fiorentina, demolita dagli errori grossolani del porterie Viviano e da una Roma alla Zeman, che sta attraversando un periodo di forma brillante, alla pari del suo capitano Francesco Totti, alla faccia delle 36 primavere abbondanti che si porta sopra le spalle. Il punticino della Lazio a Bologna serve solo a mantenere il minimo vantaggio sui cugini giallorossi in classifica, ed accorcia ancora la graduatoria al Milan, che vince anche a Torino contro i granata ora ufficialmente in crisi.

Per il ruolo di ottava sorella dietro le big, se la giocano Catania ed Udinese. In coda infine, posizione sempre più disperata per il Genoa che perde anche a Pescara. Abruzzesi alla prima vittoria con Bergodi, mentre Del Neri sta assistendo ad una dimostrazione di pazienza infinita da parte di Enrico Preziosi, di solito un mangia-allenatori, che invece all’ex tecnico di Chievo, Roma e Juventus sta perdonando la settima sconfitta in otto gare sulla panchina del Grifone: clamoroso insomma, in attesa del match chiave Genoa-Torino di domenica prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *