Altra conferenza stampa di Monti: “Non fondo un partito, ma voglio portare ad un’evoluzione politica”

Mario Monti subito dopo l’incontro tenutosi oggi in luogo segreto con i centristi dell’Udc, esponenti del Fli, di Italia Futura e ministri tecnici come Riccardi e Passera, ha convocato una conferenza stampa al Senato, riportando le seguenti considerazioni:

  • non rinuncia al ruolo di senatore a vita candidandosi, ma è disponibile a guidare questa coalizione o comunque ad un ruolo importante all’interno di essa;
  • verrà preparato uno statuto per gestire il rapporto tra le varie liste alleate che parteciperanno alle elezioni (una dell’Udc, una lista civica ed un’altra ancora alla Camera). Sarà lista unica invece al Senato (“Agenda Monti per l’Italia“), per lo sbarramento all’8% che vige nell’attuale legge elettorale;
  • la coalizione non sarà asservita ai dettami dell’Europa;
  • nelle liste ci saranno vari esponenti della società civile, perchè gli italiani si riconoscerebbero più in lui ed in persone non politiche, rispetto alla restante parte dell’offerta partitica. Per questo vigilerà insieme a Bondi sui criteri per la scelta dei candidati della sua coalizione;
  • la lista, a suo parere, ha già destato un ampio consenso tra i cittadini;
  • non parteciperà in prima persona ai comizi;
  • al di là dell’appoggio della Chiesa, mira ad unire credenti e non in questa formazione politica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *