Film in uscita il 14 febbraio

Otto le uscite cinematografiche nel giorno di San Valentino. Ma nel giorno dedicato agli innamorati ogni svenevolezza è bandita sul grande schermo, spazio invece a risate, azione e attualità. Spicca tra tutti il nuovo film di Alessandro Siani che dopo il successo di Benvenuti al Nord ritorna con la commedia Il principe abusivo che  segna anche il suo debutto dietro la macchina da presa.

Una favola romantica per ridere sulle differenze sociali ai tempi della crisi e in cui il comico napoletano è un disoccupato che si innamora perdutamente della viziata principessa Letizia (Sarah Felberbaum) in cerca di notorietà e dell’amore del suo popolo. Per conquistarla si affiderà al ciambellano di corte Anastasio (Christian De Sica) che gli impartisce lezioni di etichetta e galateo. I ruoli tra mentore e allievo sono però destinati a rovesciarsi quando Anastasio, innamorandosi della fruttivendola Jessica (Serena Autieri), avrà bisogno di essere istruito alle cattive maniere proprio dal “principe abusivo”.

Suspense e adrenalina caratterizzano il ritorno in azione del 57enne Bruce Willis nei panni del detective John McClane in Die Hard – Un buon giorno per morire. Diretto da John Moore, nel quinto capitolo della saga cinematografica iniziata 25 anni McClane volerà fino a Mosca per aiutare il figlio Jack. Con la malavita russa alle calcagna, padre e figlio metteranno da parte antichi dissapori e uniranno le loro forze per evitare una guerra che causerebbe la morte di milioni di persone;  presentato pochi giorni fa al Festival di Berlino, arriva in sala anche Promise Land di Gus Van Sant che, a quindici anni di distanza da Good Will Hunting, si riunisce a Matt Damon in una pellicola che denuncia gli effetti inquinanti del “fracking”, metodo controverso per estrarre gas e petrolio dal sottosuolo. Damon, grande sostenitore della causa ambientalista nella vita reale, nel film è un agente di vendita di una compagnia che arriva in una cittadina rurale della provincia americana colpita dalla crisi, per acquistare i diritti di trivellazione del sottosuolo dai proprietari di fattorie.  Quello che sembra un lavoro facile, però, si complica sempre più complicato quando si metteranno di mezzo uno scaltro attivista ambientale (John Krasinski), e un’insegnante locale (Rosemarie DeWitt) da cui il giovane verrà sentimentalmente coinvolto.

Ryan Gosling e Michelle Williams, invece, sono i protagonisti di una tormentata storia d’amore in Blue Valentine, diretta da Derek Cianfrance. Sposati da diversi anni e con una figlia, Cindy e Dean cercano di dare una nuova chance al loro matrimonio in crisi provando a recuperare emozioni e sentimenti che li avevano fatti innamorare, seguendo un percorso di ricordi non sempre piacevoli tra passato e presente. In alternativa c’è il dramma adolescenziale Noi siamo infinito di Stephen Chbosky con un cast che annovera Emma Watson, Logan Lerman, Nina Dobrev, Paul Rudd e Kate Walsh. Protagonista della storia è Charlie, un adolescente timido e insicuro che, al suo ingresso nelle scuole superiori, verrà preso sotto l’ala protettrice di due carismatici fratelli Patrick e Sam che lo trascineranno in un turbine di prime volte: la prima festa, la prima rissa, la prima cotta, il primo bacio e molto altro.  In piena campagna elettorale irrompe sulla scena il nuovo film di Roberto Andò, Viva la libertà, in cui Toni Servillo è un leader politico in crisi che decide di sparire facendosi sostituire dal fratello gemello, un filosofo geniale depresso e bipolare che segnerà un’involontaria svolta nella storia politica; Massimo Ceccherini torna invece  alla regia con la commedia surreale La mia mamma suona il rock che racconta la storia di una coppia gay talmente ossessionata dalla voglia di avere un figlio da arrivare a rapire lo sballato leader di una rock band, dargli una ripulita e costringerlo a diventare il figlio che hanno sempre sognato. Chiude la rassegna dei film in uscita questo giovedì la pellicola in bianco e nero del regista Fabrizio Ferraro Quattro notti di uno straniero

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *