Elezioni 2013, tutti i risultati in diretta: le prime proiezioni cambiano tutto

Ancora  due ore e poi chiuderanno le urne: c’è tempo fino alle 15 per votare per le elezioni politiche 2013. Basso il numero degli elettori che si sono presentati alle urne nel primo giorno di voto: alle 22 di domenica 24 febbraio, infatti, la percentuale di votanti è stata del 55,17%, contro il 62,55% di cinque anni fa, in calo quindi del 7,38%.

Subito dopo la chiusura dei seggi sarà ufficializzata l’affluenza totale, poi si procederà con lo spoglio, partendo dalle schede del Senato. In Lazio, Lombardia e Molise lo scrutinio delle schede per le regionali partirà martedì 26 febbraio alle 14. A partire dalle 15 Bloglive.it vi terrà aggiornati con tutti le proiezioni e i risultati ufficiali che via via arriveranno. 

PRIMA PROIEZIONI SKY TG 24 – Anche la prima proiezione di Tecnè dà una situazione diversa rispetto agli istant pool: centrodestra al 31%, centrosinistra al 29,7%, Grillo al 25,1% (primo partito) e Monti all’8,2%.

PRIME PROIEZIONI RAI – Tutto ribaltato nella prima proiezione Rai: al Senato il centrodestra è avanti con il 31%, mentre il centrosinistra è fermo al 29,5%. Il Movimento5Stelle sarebbe il primo partito con il 25,1%, mentre la coalizione di Monti sarebbe al 9,6%. La copertura del campione è del 13,85%.

ISTANT POLL SKY TG 24 – Questi i primi istant poll diffusi da Sky Tg 24 subito dopo la chiusura delle urne: alla Camera il centrosinistra sarebbe al 34,5%, poi il centrodestra al 29%. Al terzo posto c’è il M5S al 19%, mentre la coalizione guidata da Monti sarebbe al 9,5% e Rivoluzione Civile al 3,5% (dati Tecnè). Per il Senato invece sarebbe questa la situazione: Pd-Sel-Altri: 37,0%; Pdl-Lega-Altri: 31,0%; Mov.5Stelle: 16,5%; Sc Monti: 9,0%; Rivoluzione Civile: 3,0%. Il centrosinistra avrebbe 163 senatori più sei dal Trentino quindi 169, ma in Lombardia lo scarto è davvero di poco (37,01% contro 37% del centrodestra).

ISTANT POLL RAI – Negli Istant Poll realizzati da Piepoli per la Rai invece il centrosinistra sarebbe al al 38%, il centrodestra al 30% e il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo al 19%. Tra le altre forze, la coalizione Monti sarebbe tra il 7% e il 9%, mentre Rivoluzione Civile sarebbe sotto il 4%. Per il Senato invece il Pd sarebbe tra il 32 e il 34%, il Pdl tra il 22 e il 24%, Grillo tra il 17 e il 19%, Monti tra il 7 e il 9%, la Lega tra il 4 e il 5%, Sel tra il 2 e il 4%, Rivoluzione Civile tra il 2 e il 3%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *