American Horror Story: Coven, la terza stagione parlerà di streghe

Dopo una casa infestata dai fantasmi e un manicomio degli orrori, fra serial killer, criminali nazisti e suore sadiche, all’appello mancavano le streghe. E di streghe si parlerà nella terza stagione di American Horror Story, che già alle prime battute si preannuncia imperdibile.

Mentre in Italia mancano ancora diverse puntate al finale di Asylum, negli Usa è già tempo di spoiler sulla terza serie del drama horror targato FX. Stavolta però le indiscrezioni non arrivano da fonti anonime, bensì dalla bocca dello stesso ideatore e produttore esecutivo Ryan Murphy.

La più importante riguarda il sottotitolo che caratterizzerà la terza stagione: “Coven” (traducibile letteralmente con “covo di streghe”). “E’ davvero una storia forte che avevamo in mente da un paio d’anni, e questo ci è sembrato il momento giusto per raccontarla”, ha rivelato Murphy al PaleyFest 2013, sottolineando anche che, per la prima volta, non ci sarà un’unica location, ma la serie sarà più “on the road”: con scene girate in diverse città  americane, tra cui New Orleans. “Abbiamo un altro paio di luoghi tosti”, assicura l’autore. Se gli interni di Briarcliff e prima ancora della Murder House erano stati ricostruiti in studio, per Coven c’è la possibilità di vedere scene ambientate in alcuni dei luoghi notoriamente più infestati d’America.

Per quanto riguarda il cast, anche nella prossima stagione troveremo Jessica Lange, Lily Rabe, Sarah Paulson, Evan Peters, Frances Conroy, Taissa Farmiga. Ma la novità più succulenta è l’ingresso del Premio Oscar Kathy Bates nel ruolo di “una donna molto cattiva, cinque volte peggio del suo personaggio in Misery deve morire”. La Bates, che è una grandissima fan della serie sin dalla prima stagione, dovrebbe interpretare la migliore amica del nuovo personaggio della Lange, che si trasformerà nella sua più acerrima nemica. Poco altro, poi, ha detto lo showrunner sui nuovi episodi di American Horror Story, se non che l’atmosfera generale dovrebbe meno cupa e più leggera di quella vista in Asylum, e ci sarà spazio anche per una storia d’amore adolescenziale molto vicina a quella tra Tate (Evan Peters) e Violet (Taissa Farmiga), nella prima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *