Giro d’Italia, quarta tappa: vince Battaglin, Paolini conserva la maglia rosa

È Battaglin a vincere la quarta tappa del Giro d’Italia: il giovane corridore ha vinto in volata dopo che il gruppo, formato da una sessantina di elementi, era riuscito a ricucire proprio negli ultimi metri la fuga di Danilo Di Luca, accompagnato da Gomez Chalapud. Maglia rosa conservata per Luca Paolini autore di una corsa di controllo che non ha avuto nessun tipo di problema a tenere a bada gli avversari.

La tappa, la seconda più lunga del Giro d’Italia, ha portato la carovana rosa da Policastro Bussentino a Serra San Bruno: un percorso che ha visto i ciclisti superare due Gran Premi della Montagna.

Il primo a Vibo Valentia al chilometro 209 e il secondo a Ferrata, con un’altezza di 909 metri: a questo traguardo si è arrivati con Chalapud e Di Luca in fuga. L’italiano ha tirato praticamente da solo, senza riuscire mai a staccare il colombiano e a scavare un solco importante tra sé e il gruppo: l’abruzzese ha tagliato il cartello dell’ultimo chilometro ancora in testa, ma ai trecento metri si è arreso, con il gruppo che ha fatto partire la volata.

Dalla mischia è spuntata la bicicletta di Enrico Battaglin, giovane speranza del ciclismo italiano, che ha potuto alzare le braccia al cielo per la sua prima vittoria al giro d’Italia. Subito dopo ha raccontato la sua emozione ai microfoni della ‘Rai’: “È una vittoria di peso dopo che lo scorso anno non sono riuscito ad andare come volevo. Sapevo di stare bene, ieri ci ho provato ma non è andata bene. Oggi ci ho riprovato e questa volta ci sono riuscito”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *