Finale Coppa Italia, minacce di morte ai calciatori della Lazio

Che non sarebbe stata una partita come le altre era facile da immaginare, ma Roma-Lazio, finale di Coppa Italia sta assumendo contorni sempre piú inquietanti. La società biancoceleste ha denunciato, infatti, le minacce di morte ricevute da alcuni dei calciatori di Petkovic (3 o 4 come dichiarato da Lotito): a rivelarlo è stato il responsabile della comunicazione De Martino, affermando che l’episodio è stato già riportato alle autorità competenti.

Secondo quanto affermato dalla Lazio, alcuni calciatori avrebbero ricevuto telefonate minatorie nelle proprie abitazioni. Un episodio che getta una luce di inquietudine, alla vigilia di un derby che si preannuncia ad alta tensione: la settimana scorsa, infatti, nel corso di Roma-Napoli, i tifosi giallorossi hanno esposto uno striscione di minacce rivolto agli stessi calciatori della Roma dove era scritto ‘Vincete o scappate’ con esplicito riferimento al match di domenica allo stadio Olimpico.

Due episodi che evidenziano il clima con il quale ci si sta avvicinando a una partita che per le due formazioni rappresenta l’ancora di salvezza di una stagione fallimentare. Questo però non giustifica la tensione che sta precedendo la finale di Coppa Italia, soprattutto considerando gli incidenti che si sono verificati nel derby di campionato: proprio per questo, il livello di attenzione delle forze dell’ordine è elevatissimo, considerato anche che domenica e lunedì a Roma ci saranno anche le elezioni amministrative.

Si lavora affinché domani sia solo una festa di sport e che Roma-Lazio sia ricordata come una semplice finale di calcio e non come una guerra: sarà possibile in un paese come l’Italia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *