“Balotelli ha spacciato droga per scherzo”, un pentito accusa e Mario risponde: “Vergogna”

“Mario Balotelli ha spacciato droga per scherzo”: l’accusa del pentito Armando De Rosa ci mette poco a fare il giro del web. La notizia irrompe in un pomeriggio tranquillo per il calcio, diviso tra la vigilia dell’amichevole della Nazionale di domani e il mistero sul futuro di Allegri: invece, quando poco dopo le 17 esce la notizia della dichiarazione rilasciata dal collaboratore di giustizia, durante un interrogatorio reso ai pm di Napoli Sergio Amato e Enrica Parascandolo nell’ambito di un’inchiesta su riciclaggio e ristorazione, immediato si scatena il caos.

Mario Balotelli affida subito al web la sua risposta con un tweet furibondo: “Ahahaha adesso spaccio droga! Prima andavo a put..E magari poi lo prenderò anche in …. Ma VERGOGNATEVI. Usate il mio nome non per odiance”. Una replica di istinto che lo stesso attaccante del Milan rimuoverà poco dopo, in attesa di dire la sua verità in serata al termine dell’allenamento della nazionale.

Ma in che modo Mario Balotelli è stato tirato in ballo dal pentito De Rosa? Il collaboratore di giustizia parla del famoso tour di Scampia fatto dal bomber della Nazionale: durante quel giro nel quartiere a nord di Napoli, il calciatore avrebbe prima assistito alla cessione di alcune dosi di droga, poi avrebbe chiesto “per scherzare” di poter spacciare anche lui alcune dosi e così accadde. L’episodio dovrebbe riferirsi all’otto maggio 2010 quando Balotelli andò in giro per Scampia come ammesso da lui stesso nel corso di un interrogatorio.

Prandelli e Figc si sono subito schierati a difesa del proprio campione, ma Mario Balotelli, nonostante gli sforzi, non smette di far discutere soprattutto fuori dal calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *