Il Pdl ammette: Se condannano Berlusconi, faremo cadere subito il Governo Letta!

Una verità che forse tutti in cuor nostro conoscevamo, ma che ci sforzavamo di negare anche a noi stessi. Il Pdl è stato, è e resterà un partito ad personam, e le dichiarazioni di oggi del capogruppo al Senato Renato Schifani lo confermano per l’ennesima volta: “Se Berlusconi fosse condannato (30 Luglio in Cassazione nel processo Mediaset) all’interdizione dai pubblici uffici, sarebbe molto difficile che un Pdl acefalo del suo leader possa proseguire l’esperienza del Governo Letta”.

Ora chi scrive è il primo a nutrire dei dubbi legittimi su una giustizia che spesso forse è andata oltre il consentito nei riguardi di Silvio Berlusconi, ma non è assolutamente ammissibile che le sorti di un Governo, o meglio le sorti di un Paese in grave crisi economica, siano condizionate alla condanna o meno di un leader politico.

Una minaccia del genere è inaccettabile, perchè il destino di esodati, disoccupati, precari, poveri, ammalati, di un Paese intero appunto, non può essere assolutamente vincolato ad una sentenza che riguardi una sola persona abitante del Pianeta Terra!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here