Calcioscommesse, filone Bari bis: confermata la squalifica a Gillet

Accolto il ricorso del Procuratore Federale contro il proscioglimento di William Pianu, condannato con una squalifica di 3 anni e 6 mesi, parzialmente accolti quelli di Riccardo Colombo e Raffaele Bianco, le cui squalifiche vengono ridotte rispettivamente a 3 mesi e 6 mesi, per il resto respinti gli altri 12 ricorsi.

Confermate quindi le squalifiche di 3 anni e 7 mesi per Jean Francois Gillet, 4 anni per Massimo Ganci, 3 anni e 7 mesi per Gianluca Galasso, 3 anni e 6 mesi per Simone Bonomi, Francesco Caputo, Daniele De Vezze, Luca Fusco, Stefano Guberti, Vitali Kutuzov, Alessandro Parisi, Ivan Rajcic e Vincenzo Santoruvo. Sono queste le decisioni della Corte della Giustizia Federale, in relazione al procedimento di secondo grado sul filone Bari bis del Calcioscommesse, la cui udienza si è svolta ieri pomeriggio presso l’NH Vittorio Veneto Hotel.

In relazione al procedimento Bari bis, riguardo le partite Bari-Treviso dell’11 maggio 2008 e Salernitana-Bari del 23 maggio 2009, al termine del dibattimento di primo grado di fronte alla Commissione Disciplinare Nazionale, erano state inflitte squalifiche ed inibizioni nei confronti di 30 tra tesserati e società, comprese le 10 istanze di patteggiamento accolte, su un totale di 33 deferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *