Serie B 3.a giornata: il Palermo cala il tris a Padova, Avellino ed Empoli in vetta

La giornata della rinascita del Palermo vale anche il primato di Empoli e Avellino che cominciano a dare i primi equilibri in graduatoria del campionato di serie B. La gara più attesa era quella di Padova dove Gattuso sembrava già appeso a un filo. La squadra allenata dall’ex giocatore del Milan infatti conquista tre punti fondamentali e riacquista credibilità in un campionato che sembrava già aver perso la sua favorita numero uno.

I rosanero abbattono un malconcio Padova 3-0 grazie alla rete d’apertura di Di Gennaro ma soprattutto alla doppietta di capitan Hernandez che tutto sta facendo vedere tranne quel famoso mal di pancia di cui molti hanno parlato negli ultimi giorni di mercato. Con i tre punti di Padova parte ufficialmente l’inseguimento alla strana coppia Avellino-Empoli, prime in classifica con sette punti. La prima viaggia ancora sulle ali dell’entusiasmo della promozione in serie cadetta e prosegue il suo avvio di stagione da imbattuta grazie al gol di Castaldo che basta per regolare la Ternana. La seconda invece era decisamente più attesa se non altro per quel tandem d’attacco (Maccarone-Tavano) che potrebbe far invidia anche a società di serie A.

Stavolta l’Empoli rallenta il cammino contro la rivelazione di questo inizio campionato: il Trapani. Al Castellani infatti Iunco risponde al super gol di Moro dividendosi così l’intera posta in palio accontentando entrambe le squadre. Fa parlare di sé questo intenso avvio del Trapani che ha confermato quasi tutto il blocco di questi ultimi anni, merito soprattutto di mister Boscaglia e di una società attenta e meticolosa. Metodo opposto invece in casa Latina, anch’essa neopromossa, anch’essa grande protagonista in Lega Pro l’anno scorso con la Coppa Italia vinta. La squadra di Auteri viene sotterrata da un buon Varese che, senza premere troppo sull’acceleratore, trova i primi tre punti della stagione vincendo 3-0 (Zecchin-Calil-Pavoletti).

Se il Varese è alla prima vittoria in stagione c’è una prima volta anche per il Cesena ko in casa contro il Lanciano con un gol di Falcinelli all’ottavo della ripresa. Ci pensa il Carpi invece a chiudere in bellezza la cerchia delle neopromoesse con il bel successo ottenuto sul campo dello Spezia grazie alle reti di Concas ed Inglese. A due punti dalla vetta nonostante non stia entusiasmando il Pescara, un’altra pretendente al titolo, fermata in casa dal Crotone. Il solito Maniero risponde all’1-0 di Torromino arrivato dal dischetto mentre Nielsen sogna un gol da tre punti al quarto d’ora della ripresa. Sul momentaneo vantaggio arriva un altro rigore per il Crotone che Torromino trasforma ancora. Secondo pari per il Pescara che però resta imbattuto.

Stesso punteggio in classifica per il Modena che con un gol per tempo (prima Signori poi Mazzarani) regola un Cittadella partito con il freno a mano tirato in questa stagione. Nella giornata del Palermo non bisogna dimenticare la girandola dei gol vista al Franchi di Siena con i bianconeri che battono 3-2 il Bari. Sembrava decidersi tutto nel primo tempo con Giannetti e D’Agostino in gol nei primi otto minuti, al 39’ però ci pensa Calderoni a riaprire una gara che sul 3-0 firmato Paolucci sembrava completamente chiusa. Dopo il bolide da fuori del giocatore pugliese però tanta pressione ma niente di più con il 3-2 di Galano solo nei minuti di recupero.

A proposito di grandi squadre ancora un pari per il Brescia che si fa bloccare dal Novara con i gol di Caracciolo e Gonzales. Ha vinto anche la Reggina con il 3-1 rifilato alla Juve Stabia grazie al gol di Di Michele e la doppietta di Gerardi che ribaltano il gol iniziale firmato Suciu.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here