Volley mercato: Serena Ortolani torna a Busto

La pallavolo e la Unendo Yamamay ritrovano una delle grandi protagoniste nazionali: la campionessa azzurra Serena Ortolani. Per la ravennate, infatti, è un doppio ritorno: alla pallavolo giocata in primis e alla squadra lombarda poi. Serena aveva lasciato l’attività agonistica per via della gravidanza che l’ha portata a dare alla luce la piccola Gaia nel mese di luglio, ma ora è pronta a riprendersi le prime pagine dei quotidiani sportivi.

Tornare a giocare a pallavolo sarà speciale per me: ho passato l’ultimo anno a pensare alla mia bimba e alla mia famiglia, tenendo volontariamente lontani altri pensieri. Ora però ho una gran voglia di ricominciare, e dovrò imparare a conciliare le due cose, ma la pallavolo sarà sempre parte della mia vita. Ricominciare dalla Unendo Yamamay mi rende felice: ho passato sei anni fa una splendida stagione a Busto Arsizio e so di trovarmi in una famiglia. Ho seguito in questi anni il percorso della società e ho visto che è cresciuta ed ha sempre lavorato bene, con costanza, per cui il fatto che mi abbia cercato mi onora ancora di più. Ricomincerò a piccoli passi, ma voglio iniziare a dare il mio contributo il prima possibile. Conosco già lo staff e sono già passata in sala pesi per un saluto a tutte le ragazze”, ha dichiarato la fortissima attaccante.

La Ortolani ha mosso i primi passi nella squadra della sua città (Teodora Ravenna) per poi passare alla Volley Bergamo dove arricchirà il suo palmarès con addirittura tre Champions League, due campionati italiani, una Supercoppa italiana e una coppa Italia. Dopo una breve apparizione alla River Piacenza approderà alla Futura Volley Busto Arsizio. E’ bastata una sola stagione per far innamorare di lei il pubblico del Palayamamay, ma quella squadra le stava stretta e quindi ritornò alla fortissima Bergamo. Sono passati sei anni e adesso la società di Busto Arsizio si chiama Unendo Yamamay ed è una delle migliori realtà italiane ed europee, grazie ai molti successi ottenuti nell’ultimo triennio.

Molto interessante anche il percorso con la nazionale azzurra, nella quale Serena può vantare 222 presenze e un palmares invidiabile con due ori europei, una Coppa del Mondo e un World Grand Prix. Proprio in questi giorni si stanno svolgendo gli Europei femminili dove è impegnata un altro acquisto bustocco: Joanna Wolosz, nazionale polacca classe 1990.

Serena Ortolani ritorna una farfalla, non le resta che spiccare il volo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *