Rotto il “Day One”, ecco GTA V: è già un successo

3 Dicembre 2008. 17 Settembre 2013.
Due date apparentemente come altre, che per molti hanno però segnato la linea di confine tra vita sociale e console. Quattro anni e mezzo, tanto hanno dovuto attendere i fan di GTA.
E finalmente, ieri pomeriggio tutti i negozi di elettronica, tramite Facebook, hanno annunciato la rottura del “Day One” cioè l’inizio del primo giorno di vendita, con 24 ore di anticipo rispetto all’annuncio iniziale.

GTA V è arrivato e l’attesa sembra essere stata ripagata nel migliore dei modi. Basta entrare su facebook, o in qualsiasi altro sito e vedere quante persone lo hanno già acquistato e quante si dicono soddisfatte del videogame: sembra già un successo senza precedenti.
Il gioco è stato messo in vendita in Italia in contemporanea con l’uscita negli Stati Uniti, e con un mese di anticipo rispetto al Giappone (nei paesi asiatici il 5° episodio uscirà il 10 Ottobre).

C’è stata nei mesi scorsi una polemica, dovuta al fatto che il gioco non è stato progettato per PC: solamente PS3 e XBOX 360° avranno l’esclusiva sul gioco.
Si è scatenata quindi una “rivolta” online e addirittura è partita una raccolta di firme per avere il gioco disponibile anche per i personal computer. Ma niente da fare, Rockstar Games ha preferito lanciare il gioco solo per le due console “rivali”.

Grand Theft Auto V, come al solito lanciato da RockStar Games, è ambientato nello stato di San Andreas; comprende un territorio vastissimo, la città è stata allargata a dismisura ed è circa il triplo rispetto al suolo occupato negli “episodi” precedenti. Una grafica mozzafiato, un miglioramento visibile in maniera chiara rispetto a GTA IV.

In questo capitolo di gioco è possibile utilizzare 3 personaggi: Michael (rapinatore di banche), Trevor Philips (ex veterano di guerra) e Franklin (ragazzo che lavora per una concessionaria auto).
Importante cambiamento è rappresentato dalla possibilità di variare la visuale durante i vari livelli: si può usare Michael, Trevor o Franklin e in base alla scelta, la console sposterà la “telecamera”.

I livelli sono tantissimi, come le ore di gioco per finire tutto il quinto “capitolo”; tra rapine, spaccio e vita lussuosa, c’è tempo anche per una vita sociale.
E proprio la vita sociale dei personaggi è stata resa più interessante ed intensa: si possono portare in giro con bici da corsa a fare scampagnate, si possono fare immersioni, giocare a tennis o, per i più “trasgressivi”, fumare erba in un Coffee-Shop.

Riguardo alla grafica, è stato utilizzato il motore RAGE, che consentirà una visuale molto più ampia, addirittura quadruplicata rispetto a GTA IV.
Sono stati eliminati molti degli errori che rendevano il gioco poco realistico e si è arrivati a un buon risultato.

I personaggi che fanno da comparsa sono stati aumentati: non incontrerete sempre le stesse persone uscendo di casa. Questo era uno dei grandi limiti degli anni passati, in quanto poteva apparire abbastanza monotono vedere sempre le solite facce e i soliti vestiti.

Altro aspetto interessante è la versione online del gioco che quando fu presentata come idea raccolse molti consensi nel mondo del web. Staremo a vedere se anche la versione online è all’altezza delle attese.
Su internet, negli scorsi giorni, è trapelato il finale del gioco, che ovviamente non vi sveliamo per non rovinarvi la sorpresa. Grand Theft Auto V è un gioco tutto da scoprire, provare per credere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *