World Smile Day: oggi si festeggia il sorriso

Come ogni primo venerdì di Ottobre, oggi è il “World Smile Day“, la Giornata Mondiale del Sorriso. Harvey Ball ha lanciato l’idea dopo aver dato la paternità allo smile, la faccina, l’emoticon sorridente che utilizziamo più della punteggiatura quando scriviamo sms, email o aggiorniamo i nostri status su Facebook e vogliamo trasmettere la positività che accompagna il nostro messaggio, che sia un pensiero, una battuta o una provocazione.

La giornata dedicata al sorriso ha avuto origine nel 1999, ma lo smile ha radici più remote. 50 anni sono passati, infatti, da quando nel 1963 Ball lanciava il sorrisetto per sollevare il morale dei dipendenti di una compagnia di assicurazione che veniva acquisita da un’altra. Da quel giorno le scrivanie negli uffici della State Mutual Life Assurance Company di Worcester si sarebbero colorate di giallo, il colore della faccina sorridente che sarebbe spiccata in bella mostra tra il grigiore delle carte.

L’idea di Ball di dedicare un giorno all’anno al sorriso non era poi così sbagliata, alla luce dei risvolti positivi che una risata – ma anche un timido sorriso – può avere per la psiche e per il corpo. Ridere produce endorfine e questo ormone fa star bene. Che migliori la circolazione del sangue, che migliori l’umore e, quindi, la produttività e la capacità di recepire terapie e farmaci, che serva alla linea, non interessa attenzionare i risvolti clinici di una risata ma sancirne l’assoluta necessità per rendere la vita migliore.

Per scatenare l’effetto contagio, proponiamo una gallery di sorrisi che potrà solo aiutare a rompere il ghiaccio.