Adnan Januzaj: la nuova stella del Manchester United

Non è un momento facile per il Manchester United, dopo l’addio del leggendario Sir Alex Ferguson in favore di Moyes la squadra sembra non aver ancora assimilato le idee dell’ex tecnico dell’Everton.
Tifosi e tecnico stesso però si possono consolare perchè la vittoria di domenica col Sunderland, oltre ad aver portato tre punti importanti in cassa, ha sancito la nascita di una nuova stella: Adnan Januzaj.
Il diciottenne Belga toglie le castagne dal fuoco ai suoi, con una doppietta degna di un predestinato.

Adnan nasce in Belgio il 5 Febbraio 1995, e gia il giorno di nascita dovrebbe essere di buon auspicio dato che è lo stesso di Cristiano Ronaldo, Neymar e Tevez.
I suoi genitori. di origine albanese-kosovara. si sono trasferiti in Belgio dove il talentino muove i primi passi nell’Anderlecht, vivaio sempre tra i primi in Europa. All’età di 15 anni viene notato dagli osservatori del sempre lungimirante Manchester United, e la squadra inglese lo acquista per 300.000 sterline.

Dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili dei Red Devils, l’anno scorso Sir Alex lo aggrega saltuariamente alla prima squadra, dove riesce a conoscere e ammirare Ryan Gyggs, suo idolo d’infanzia. Proprio nel giorno in cui si chiude il ciclo di Ferguson, il tecnico regala uno scampolo di partita al ragazzo: un’investitura simbolica che sa tanto di consacrazione, perchè il grande “Fergie” ha annusato da subito il talento di Adnan.

Sotto la guida di Moyes viene inserito definitivamente nella rosa e partecipa a tutte le amichevoli e tournee estive dei diavoli rossi, incantando compagni e allenatore.
Che sia un predestinato se ne sono accorte anche altre big europee . Infatti Barcellona, City, Bayern Monaco e Juventus (non sazia dello scippo di Pogbà) stanno provando in tutti i modi a strapparlo dalle mani dello United.

Il Manchester per evitare un caso simile a quello del baby fenomeno francese, passato alla Juventus a parametro zero (e che si sta affermando come uno dei centrocampisti piu forti del mondo) deve rinnovare al piu presto il contratto del suo gioiellino, dal momento che non ha ancora firmato un contratto professionistico e quindi è libero di trasferirsi in altre società dietro il pagamento di un indennizzo.

Altra situazione esplosa nelle ultime ore è quella relativa alla scelta della nazionalità. Come detto in precedenza, i genitori del ragazzo sono albanesi-kosovari mentre Adnan è nato in Belgio. Questo gli permette di poter giocare con tutte e tre le nazionali, anche se al momento la preferita sembrerebbe essere l’Albania.
Dopo la prova di Domenica la FA, su indicazione di Roy Hodgson, vuole cercare di naturalizzare il ragazzo per farlo giocare con la nazionale dei “tre leoni”. Questo passaggio però può avvenire solo tra 5 anni, ovvero il tempo necessario per ottenere la cittadinanza inglese.

Adnan dal canto suo deve cercare di mantenere i piedi per terra, perchè il calcio è strano e puoi passare in brevissimo tempo da fenomeno corteggiato da tutta Europa ad essere un giocatore normale, che non ha mantenuto le promesse, o ancora peggio a sparire del dal calcio che conta.
Sta a lui scegliere se diventare il nuovo Ryan Giggs oppure seguire le orme di Federico Macheda, per citare un altro giocatore del Manchester che, dopo la doppietta all’esordio in Premier League, fu incensato come il “nuovo fenomeno” per poi girovagare per l’Europa, senza grandi risultati, finendo relegato nella serie B inglese. Il futuro è nelle sue mani, il talento è enorme e dilapidarlo significherebbe buttare via davvero qualcosa di speciale.

[youtube][/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *