Patrick Faigenbaum: la prima mostra fotografica in Italia

Per la prima volta in Italia è stata presentata una mostra interamente dedicata alle opere del fotografo francese Patrick Faigenbaum. L’esposizione, curata dallo storico dell’arte francese Jean-Francois Chevrier e dal fotografo canadese Jeff Wall, è stata allestita il 4 ottobre scorso a Roma presso l’Accademia di Francia (Villa Medici) e sarà aperta fino al 19 gennaio del prossimo anno. La mostra è stata organizzata in collaborazione con la Vancouver Art Gallery.

I lavori che hanno dato a Patrick Faigenbaum grande notorietà sono stati quelli che ha iniziato negli anni Ottanta, quando da borsista dell’Accademia ha cominciato a ritrarre con la sua macchina fotografica le grandi famiglie dell’aristocrazia napoletana, romana e fiorentina. Le sue foto assomigliano molto a dei quadri e racchiudono vari stili pittorici. In realtà, Faigenbaum, nella sua carriera artistica ha esordito proprio come pittore, dedicandosi solo successivamente alla fotografia.

Oltre all’elemento pittorico, un altro fulcro fondamentale delle opere del Faigenbaum fotografo è anche quello storico. Come Jeff Wall ha affermato «Patrick Faigenbaum lavora per costruire quella che si potrebbe definire ‘un’immagine storicamente rivelatrice’, ovvero un’immagine che rivela aspetti fondamentali dell’identità di un Paese. Naturalmente si tratta di un esperimento completamente riuscito, egli infatti riesce a catturare i sentimenti dei suoi personaggi nella loro algida dignità e la piena conoscenza del loro status, caratteristiche che li hanno sempre distinti attraverso i secoli».

Le pose “nobili”, infatti, comunicano allo spettatore compostezza e sono inserite in uno sfondo che mostra l’arredamento architettonico o gli interni di un appartamento storico per esprimere al meglio l’universo più intimo dei personaggi. Non sono solo i ritratti fotografici agli aristocratici a far parte dell’esposizione all’Accademia di Francia, ma è possibile ammirare anche tante altre opere che hanno fatto di Faigenbaum un rinomato fotografo.

È possibile ammirare, ad esempio, Citrons, una famosa fotografia che è stata spesso paragonata ai quadri di Paul Cezanne, ma che racchiude anche quel tono caravaggesco nelle luci e nelle ombre. Fanno parte della mostra anche i ritratti di gente comune come la fotografia fatta a Fatou Mata Niakate che richiama la posa della Gioconda di Leonardo da Vinci.
Una mostra tutta da scoprire quella di Patrick Faigenbaum che unisce presente e passato pittorico nei suoi scatti, ma che fornisce nello stesso tempo spunti interpretativi nuovi ed originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *