Eurolega 2013: Siena si arrende di misura al Galatasaray

La vendetta è un piatto che va servito freddo: quello della Montepaschi Siena lo è fin troppo e pur di misura cede al Galatasaray di Ataman, 54 a 52. A nulla sono valsi gli sforzi di Hackett che fino all’ultimo secondo ha provato a trovare la vittoria valevole 2 punti, che sarebbero stati ossigeno puro per la classifica dei senesi. Beffa finale con lo stesso Hackett a sbagliare il tiro decisivo, ma la Mens Sana ha mostrato ampiamente di poter tener testa ad una delle grandi dell’ Eurolega 2013.

Equilibrio totale, punteggi bassi in ogni periodo: Ataman e Crespi lavorano con le panchine, cambiano le difese, una piacevole battaglia tattica vinta dall’ex coach di Siena stessa, grazie al maggior talento e peso internazionale dei suoi giocatori.

E dire che il Galatasaray non brilla certo di luce riflessa delle sue grandi stelle, parse sbiadite nella notte turca, contro una Siena guardinga, attenta e determinata a vendicare la brutta sconfitta dell’andata che aveva visto i turchi volare con una devastante serie di triple messe a segno.

Stavolta si scavalla di poco il 50% per entrambe le compagini, e il match non poteva che vivere di strappi e recuperi. La fortuna aiuta gli audaci, ma stavolta esagera: coach Ataman fa esordire il nuovo acquisto Hairston, ex di turno, lasciando in panchina per l’intero primo tempo Guler. Un azzardo per molti, ma il coach veggente pesca il coniglio dal cilindro e rispolvera lo stesso Guler nella ripresa, determinante per il successo finale.

Buona la prova generale degli uomini di coach Crespi: dopo il taglio di English ci si aspetta un rinforzo dal mercato, ma il coach dei toscani ha di che sorridere dopo la prestazione di oggi. Le Top 16 di Eurolega si allontano sempre più, quasi un miraggio, ma i giocatori in maglia Montepaschi hanno creato non pochi grattacapi ad una delle squadre più ricche del panorama cestistico europeo.

Tra le maglie senesi segnaliamo i 16 di Hackett, che chiude in bellezza dopo aver iniziato male il match; Ortner e Carter si spartiscono 8 punti a testa mentre Green sembra ricaduto in disgrazia dopo i passi avanti con appena 2 punti. Tra i giocatori del Galatasaray super Mensah-Bonsu, centro dal passato griffato Italia, vecchia volpe dell’Eurolega, che chiude con 16 punti e ben 16 rimbalzi dominando sotto i tabelloni. Il Guler che non ti aspetti ne fa 12 in appena 14 minuti; Arroyo delude con 0 alla voce punti, a fronte di 5 assist.

Domani sera tocca all’Olimpia Milano riscattare il buon nome dell’Italia in quest’Eurolega 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *