Legabasket Serie A: Sassari all’ultimo respiro

Fiato sospeso nella settima giornata della Legabasket serie A: partite vinte nel finale, con colpi d’autore che regalano punti a Sassari e Pistoia. Nell’anticipo di ieri vittoria per Montegranaro, che approfitta del momento no di Varese, battendola 88 a 83. Cimberio in grave difficoltà che subisce il buon momento della Sutor di Recalcati abile ad imporsi grazie ai canestri di Daniele Cinciarini, 21 punti, e Mardy Collins, 17, in settimana autore di un’intervista in cui proclamava la sua volontà di sfruttare il trampolino italiano per tornare in Nba. Per Varese 26 di Clark e 16 di Coleman, con Frates che aspetta Banks.

Nella serata odierna della nostra legabasket serie A è il turno di Sassari regalare emozioni: successo di misura su Avellino, con sfida nella sfida a colpi di triple nell’ultimo minuto di gara. Partita equilibrata con i campani abili nello sfruttare la serata negativa al tiro dei sardi, portandosi in vantaggio alla fine del terzo quarto. Finale thriller con Cavaliero e Diener a duellare dalla lunga distanza. ManDrake azzecca il tiro finale e la Dinamo festeggia la vittoria per 78 a 75. Diener realizza 15 punti mentre il piccolo grande Green arriva a quota 24. In casa Sidigas Cavaliero raggiunge i 16 punti mentre Ivanov si ferma a 14.

Milano regola con facilità Reggio Emilia, 73 a 52, sfruttando il parziale del terzo quarto che ha visto l’olimpia fuggire sul 12 a 0. Prova tosta della squadra di Banchi che ferma White, 8 punti, e contiene l’impatto di Brunner sotto canestro, 12 punti. L’Armani Jeans sfrutta al massimo il proprio arsenale offensivo con 5 giocatori in doppia cifra: Langford 15, Gentile 10 e Wallace da 11 più 7 rimbalzi regalano il successo a Milano.

Cremona non riesce nell’impresa e Roma festeggia la vittoria per 78 a 68. Rammarico per la Vanoli che non sfrutta il prodigioso recupero del secondo quarto cadendo vittima della squadra di Dalmonte, abile nello sfruttare lo stato di grazia di Mbakwe che realizza 18 punti con 17 rimbalzi. Per Cremona il solito Rich da 20 punti, non basta per tenere testa all’Acea, che rialza la china dopo la sconfitta in Eurocup.

Venezia vince a Bologna per 87 a 80: i veneti riescono ad imporsi nel secondo tempo con Smith assoluto protagonista, 29 i punti totali. In casa Granarolo Hardy, 17 e Walsh, 20, non riescono a contenere lo strapotere della Reyer che trova anche un ottimo Vitali da 14 punti.

L’Enel Brindisi spegne Caserta con finale 69 a 65 per gli ospiti, che dal terzo quarto in poi contengono la voglia dei casertani di risalire e controllano agevolmente il punteggio. Dyson da 16 e James da 17 portano i 2 punti in classifica alla squadra di Bucchi, mentre per Caserta il solo Brooks regge botta con 20 punti.

Vittoria sofferta per Pistoia su Pesaro dopo 3 overtime, quinta gara nella storia della legabasket serie A ad essere decisa dopo tre supplementari. Johnson domina coi suoi 37 punti in maglia Pistoia, con Wanamaker autore di 29. Per Pesaro 22 di Turner e Trasolini che non bastano ad invertire il punteggio finale, 115 a 110 per la Giorgio Tesi Group.

Chiude il programma della settima giornata della legabasket serie A la sfida tra Siena e Cantù.

[foto: www.schiacciamisto5.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *