inFORM è la nuova frontiera del 3D

Il MIT (Massachusetts Institute of Technology) ha presentato pochi giorni fa un’invenzione che ha dell’incredibile e anche del fantascientifico. Si tratta di un complesso display che adotta una nuova tecnologia detta dynamic shape shifting, ovvero la capacità di modificare fisicamente la superficie del piano riproducendo forme in 3D.

Il prototipo si chiama inFORM ed è un insolito display costituito di numerosi spilli rettangolari che, posando su sensori guidati da un computer, creano forme 3D attraverso un movimento verticale. Le informazioni necessarie al funzionamento di inFORM vengono trasmesse attraverso un proiettore associato ad un sensore Kinect.

Ancora più interessante è la possibilità di interagire a distanza con oggetti solidi reali, come ad esempio una palla. Come è mostrato nel video, una pallina rossa viene fatta rotolare cambiando la disposizione degli spilli rettangolari, proiettando quindi mani, creando scivoli e percorsi, tutto ciò con un comando a remoto.

Il MIT dichiara che si stanno esplorando numerosi campi in cui è possibile mettere in pratica questa tecnologia. Si pensa che potrà essere utile nella visualizzazione in 3D di TAC e in altri campi medici, oppure nell’interazione a distanza di device e nella manipolazione di oggetti fisici. Ma potrebbe essere utile anche per rendere tridimensionali progetti architettonici e urbanistici, e nella mappatura di terreni. È infatti in atto una collaborazione tra il MIT Tangible Media Group, che sono i creatori di inFORM, e il gruppo del MIT’s Changing Places, che si occupa invece di esplorare nuove frontiere per l’urbanistica.

Il progetto inFORM è un’invenzione notevole che già potrebbe rivoluzionare il lavoro in alcuni settori, ma per il MIT è un altro passo verso ciò che è stato chiamato Radical Atoms, ovvero un tipo di interazione con oggetti che non hanno più una limitazione in forma e struttura, ma che presentano atomi duttili al fine di cambiare aspetto ma mantenendo la stessa solidità.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ouP9xNujkNo[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *