Museo Madre di Napoli inaugura una stagione piena di appuntamenti d’arte

Il Museo Madre di Napoli si arricchisce di mostre ed appuntamenti artistici.
Dal prossimo 20 dicembre sarà disponibile presso lo storico museo partenopeo di arte contemporanea una mostra che riguarda le opere di Vettor Pisani, scomparso nell’anno 2011 all’età di 77 anni.
L’artista napoletano, autore di meravigliose opere concettuali come ‘Incesto e cannibalismo in M.Duchamp’, ‘La Tomba di Edipo’ e ‘L’eroe da camera’ sarà il protagonista di una retrospettiva di circa 200 opere intitolata ‘Eroica/Antieroica’, che verrà mostrate al pubblico a ridosso delle feste natalizie fino al 24 Marzo.

Sempre a partire dal 20 Dicembre è possibile partecipare ad un altro appuntamento e cioè alla seconda edizione della rassegna ‘Per_formare una collezione #2’che nasce per dare spazio a opere storiche e nuove produzioni dagli anni’60 ad oggi. Il primo capitolo incluse opere di artisti concettuali come Vincenzo Agnetti, Robert Barry, Douglas Huebler mentre nel secondo è prevista l’arricchimento della collezione permanente con ‘La rivoluzione siamo noi’ di Joseph Beuys.

Oltre a questo importantissimo appuntamento il Madre promette anche di più, accompagnando gli appassionati d’arte sino alla prossima primavera con un omaggio a Ettore Spalletti.
L’artista italiano, che nel corso della sua carriera ha realizzato esposizioni presso musei di fama internazionale e vincitore del premio Terna nel 2010, arricchirà con il suo linguaggio classico e contemporaneo le sale dello storico museo.
La mostra racconterà tutti gli aspetti dell’opera di Spalletti che racchiude pittura, scultura ed installazioni ambientali e raccoglierà produzioni tratte da collezioni private e altre provenienti direttamente dallo studio dell’autore.
A febbraio è previsto il ritorno di Padraig Timoney con ‘A lu tiempo de‘, mostra che nasce per dare spazio e visibilità all’artista irlandese.

L’attività del Madre, come spiega Pierpaolo Forte presidente della fondazione Donnaregina, sarà decisamente intensa e verrà supportata da un budget di 5 milioni di euro con la prospettiva di un ulteriore risanamento di fondi.
Caterina Miraglia, assessore regionale alla cultura, parla di un lavoro in corso che sta dando ottime risposte e che servirà a dare ancora più lustro alla città di Napoli.

[Nell’immagine: “La ruota del destino”, scultura del 2008 di Vettor Pisani]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *