La Lega Pro incontra i tifosi: un nuovo calcio all’orizzonte

Nella giornata di ieri, a Firenze, si sono incontrati vari esponenti della Lega Pro e della FISSC, la Federazione Italiana Sostenitori della Squadre di Calcio. L’intento è stato quello di continuare il progetto che la Lega Pro ha in mente da diverso tempo, assicurando poi altre iniziative per giungere ad un calcio migliore di quello attuale.

Dunque non si è parlato solo del progetto degli stadi senza barriere, ma anche di tanto altro: la formula del Supporter’s Trust, la condivisione di iniziative fra club e tifosi e la diffusione di incontri che servono per aumentare il tifo fra i giovani e le scuole calcio. A disquisire su questi argomenti il direttore della Lega Pro Francesco Ghirelli, il segretario Sergio Capograssi, il vice-presidente della FISSC Roberto Checchia, il segretario Pierantonio Pasini e i maggiori esponenti delle tifoserie di Vicenza, Pisa, Perugia e Ferrara.

Ghirelli è rimasto visibilmente soddisfatto da quanto accaduto: “È stato un confronto positivo e utile per la condivisione di progetti, di tematiche e per lavorare sulle criticità. Stiamo portando avanti un lavoro che si basa sulla condivisione di progetti fra club e tifosi favorendo un dialogo fra essi”. Anche perché, stando alle dichiarazioni di Checchia: “I tifosi sono e devono essere il valore aggiunto per tutte le componenti del mondo del calcio. L’incontro di oggi è stato positivo per cui presto potremo avere dei risultati concreti”.

C’è spazio anche per la solidarietà. Continua difatti la raccolta fondi per aiutare le popolazioni sarde che sono state colpite settimana scorsa dalla forte e tragica alluvione. La Lega Pro già dall’ultimo turno di campionato ha intrapreso l’iniziativa “Insieme per la Sardegna”, che consiste nella maratona di solidarietà espressa da giocatori, staff, dirigenti, tifosi di tutte le società. Questa settimana però un aiuto arriva anche dal campo: la gara Melfi-Casertana, in programma domenica pomeriggio, attuerà una raccolta fondi “generale”. Il primo aiuto sarà dato dai dirigenti delle squadre, il secondo dai giocatori negli spogliatoi e il terzo, ma non meno importante, da tutto il pubblico, che potrà liberamente effettuare una donazione in uno dei due raccoglitori posizionati appositamente all’ingresso della tribuna centrale e della curva sud.

Non può che ringraziare tutti quanti il direttore generale della Lega Pro Ghirelli per tutto il sostegno che la Lega Pro sta offrendo alla Sardegna: “Questo è il vero volto della Lega Pro. Ringrazio tutti per il progetto: la solidarietà non conosce nè confini nè avversari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *