QuechuaPhone 5: il nuovo smartphone firmato Decathlon

Quechua e Decathlon da anni formano il duo perfetto per quanto riguarda l’attrezzatura “da montagna”: dalle tende al vestiario, aiutano gli amanti delle escursioni fornendo loro equipaggiamenti utili in ogni situazione.

Stavolta però si sono spinti più in alto, buttandosi in un mercato che da anni è sotto il monopolio delle grandi case (Apple e Samsung su tutte). Il nuovissimo QuechuaPhone 5 è stato presentato come il primo smartphone “mountainproof” al mondo: sopporta le cadute da un metro di altezza, materiale che assorbe gli shock e touch screen spesso e resistente. Arriva dove tutti gli altri smartphone non riescono, attenzione però a non esagerare perché è si resistente all’acqua e all’umidità ma, come si legge sul sito, non è stato progettato per uso subacqueo (idea per il futuro?)

Analizzando però questo gioiellino nel dettaglio ci si rende conto che può reggere il confronto con i TOP di Gamma delle grandi case. Al discreto prezzo di 239,90 euro ci si porta a casa uno smartphone che monta come OS la versione 4.1 Android Jellybean e che ha una memoria interna di 4 GB espandibili. Discreta anche la fotocamera posteriore da 5Mpix con modalità panoramica (sempre utile in montagna!).

Il processore è un Qualcomm 8225Q quadcore 1,2GHz, non certo il massimo ma di tutto rispetto. Il vero fiore all’occhiello però è la batteria da 3500mAh. Se pensiamo che il prodotto di punta in casa Google (il Nexus 5) ne monta una da 2300mAh, e che il Samsung S4 invece ne ha una da 2600mAh, ci rendiamo subito conto che Quechua non è stata sprovveduta nella progettazione del suo QuechuaPhone, ma ha centrato in pieno le esigenze degli acquirenti che tante volte si sono lamentati della poca autonomia dei cosiddetti TOP Gamma.

Come era prevedibile poi, considerando che stiamo parlando di un prodotto Quechua-Decathlon, questo cellulare è nato in funzione dell’uso ad alta quota ed infatti sono presenti un altibarometro di alta precisione che consente l’utilizzo di tutte quelle applicazioni legate alla montagna (altitudine, curva di dislivello, cumulo di dislivello, velocità ascensionale), una bussola elettronica e un accelerometro.

Per chiudere infine, oltre alle app solite targate google presenti su tutti gli smartphone, troverete già installate meteo, turismo e il botanics Pack sport con My geonaute, Quechua guides Premium e Decat rando. Il QuechuaPhone 5 sicuramente non sarà il cellulare che segnerà la rivoluzione tecnologica ma, con il suo ottimo rapporto qualità prezzo, si immette prepotentemente in un mercato che prima sembra inaccessibile.