Legabasket Serie A: Milano doma Montegranaro con super Melli

Una Milano scintillante regola la Sutor Montegranaro con il punteggio di 101 a 85. Successo largo per l’Olimpia, abile a sfruttare la grande prestazione balistica del secondo tempo, che vede gli ospiti subire i canestri dell’Armani Jeans senza riuscire a ricucire lo strappo. Vittoria importante per gli uomini di Banchi, che reagiscono subito alla sconfitta contro il Real in Eurolega, trovando la vittoria in questa 9a giornata della Legabasket Serie A.

Per i padroni di casa ottima la prova di Melli, che mette a referto 20 punti con 7 rimbalzi; Langford tocca quota 18 mentre 14 a testa per Moss e Lawal, finalmente protagonista. In casa Montegranaro i 23 di Collins non sono sufficienti, con 19 di Skeen e 14 di Lauwers.

Nell’ anticipo di ieri successo per Venezia che in trasferta batte Cremona 77 a 64. Partita fatta di brusche accelerazioni, con recuperi e sorpassi fino ad inizio quarto periodo, quando la Reyer ingrana la marcia giusta bruciando una Vanoli incapace di reagire allo strappo tentato dalla squadra di Zare Markowski. Per i padroni di casa 17 di Jackson mentre per Venezia 5 uomini in doppia cifra con Taylor e Peric da 15 e Vitali da 11 punti, 9 rimbalzi e 7 assist.

Sassari supera Reggio Emilia 92 a 85. Solita altalena di emozioni per i tifosi della Dinamo, che vedono i propri beniamini alternare momenti di gioco estatico ad altri di totale apatia. Reggio inizia in vantaggio il quarto finale, ma Sassari ritrova il suo solito spirito e trascinata da Caleb Green e Drake Diener trova la nona vittoria di fila tra Eurocup e Legabasket Serie A. Per i due americani 25 punti a testa, con ManDrake che taglia il traguardo dei 3000 punti. Marques Green firma 13 segnature con 10 assist. In maglia Grissin Bon, l’ex White si ferma a quota 15 mentre Brunner raggiunge i 14 con 7 rimbalzi sfiorando la doppia-doppia.

Cantù di misura su Caserta, 84 a 82, trovando di nuovo la vittoria dopo l’inaspettato stop in Eurocup. Tra i giocatori di Sacripanti da segnalare le buone prove di Jenkins, 17, Ragland, 16, e Leunen con 14 punti. Tra gli ospiti i 19 di Brooks non bastano per il recupero finale, con Mordente che mette a referto 13 punti e Roberts che non va oltre quota 8.

Siena supera in trasferta Avellino con un super quarto periodo recuperando dallo svantaggio di –9. Dopo la vittoria in Eurolega, altro successo per i giocatori di coach Crespi, con Hackett mattatore, 26 punti, 8 rimbalzi e 4 assist, coadiuvato da un ottimo Hunter che fa registrare 16 punti e 16 rimbalzi. Per la Sidigas di Vitucci prova deludente di Lakovic, 3 punti e 1 solo assist, con Ivanov, 19, e Cavaliero, 14, insufficienti per tenere testa alla Montepaschi dell’ultima frazione di gioco.

Roma batte a domicilio Pesaro, 82 a 77, grazie ai 26 di Baron, i 18 di Goss e i 16 di Jones: in casa marchigiana 24 per Turner e 11 per Anosike che raccoglie anche 17 rimbalzi.
Involuzione totale per Varese che subisce a Pistoia un’altra sconfitta. 89 a 76 il finale con i padroni di casa in continuo controllo dell’incontro, riuscendo nel finale a dilatare il vantaggio. Per i toscani 21 di Washington e 20 di Gibson; per la Cimberio 17 di Polonara e 16 di Banks, con coach Frates sempre più contestato, inquadrato dai tifosi come colpevole principale dei risultati a singhiozzo di questa prima parte di stagione.

Chiude il programma il posticipo tra Bologna e Brindisi, con la squadra di Bucchi che cerca il successo per continuare la corsa in vetta alla Legabasket Serie A.

[foto : www.gazzetta.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *