Morgan contro X Factor: ‘Mi ha tolto la voglia di fare tv’

Si è appena conclusa la settima edizione di X Factor con una serata finale spettacolare che ha decretato il suo vincitore. Michele si porta a casa il titolo e Morgan segna ancora una volta la firma del trionfo, con 5 edizioni su 7 da protagonista.

Ennesima conferma di successo, meritati apprezzamenti e soddisfazione che farebbero gongolare in serenità chiunque. Ma non l’inquieto coach che a poca distanza dalla finale si confida a “Il Messaggero”, dichiarando tutte le sue perplessità e turbamenti. L’ex cantante dei Bluvertigo non è certamente estraneo a dichiarazioni scottanti e d’impatto, ne fa quasi un marchio di fabbrica; dove c’è Morgan c’è polemica. Ma nelle sue dichiarazioni questa volta si avverte un sentimento diverso, racchiuso in sintesi nello sfogo “X Factor mi ha tolto la voglia di fare televisione“.

Un rapporto di amore-odio quello con il programma campione di ascolti, dal quale Morgan vorrebbe fuggire ma rimane per necessità, con il desiderio di tornare al più presto nel suo elemento, lo studio di registrazione. “Sono costretto, specie se questa diventa l’unica possibilità. Dico di sì perché voglio lavorare e la sola chance sembra essere quella di fare tv. E, invece, vorrei elegantemente sfilarmi. Ho voglia di tornare allo studio che è l’unico modo per essere competenti. Proprio ora mi sono rimesso a suonare in modo profondo Debussy e Ravel. Poi, però, arrivano le lusinghe.”

I dati delle presenze però parlano chiaro, a conferma del contorto rapporto di dipendenza dal talent, croce e delizia per un personaggio dal forte carisma e dalla grande ambizione personale. Nell’unica edizione in cui Morgan non fece da giudice, fu uno scandalo estraneo al contesto ad allontarlo e sicuramente la sua assenza ha pesato come un macigno sull’equilibrio dello show tanto da richiamarlo in postazione una volta placata la tempesta. ” C’è voluta la necessità di uno scandalo per fermarmi, per farmi tornare coi piedi per terra, solo che sono finito sottoterra. Poi mi hanno ripreso per la mia competenza musicale e per la mia capacità di esprimermi, perché ad arricchire il pop con la mia cultura musicale sono molto bravo. Nel mio campo sono come Maradona che viene messo a fare l’allenatore quando ancora può giocare

A domanda diretta però – Questo è l’ultimo X Factor? – tutta la convinzione svanisce, lasciando il posto ad un “che ne so” che apre molteplici scenari. Per esempio Sanremo, visto il desiderio trepidante di tornare sul palco come protagonista con il proprio materiale musicale. Ci sarebbe anche un pezzo fresco di stesura, “Spirito e Virtù“, con il quale tentare di sfidare il festival. “Finché c’è il regime De Filippi io non posso esserci. Aleggia un torpore defilippico, c’è un regime nell’ombra. Amici, l’ho sempre detto, per me è un po’ una baracconata. Ricordo che il mio scandalo è nato dopo una mia intervista in cui parlavo male di quel talent. La De Filippi mi rispose dicendo di non conoscermi. ” Affermazioni dure, che dipingono un dietro le quinte monopolizzato da chi negli anni ha saputo costruire un impero televisivo quasi perfetto. In parte il pensiero di Morgan sembra essere condiviso da parecchi addetti ai lavori, come chi è impegnato in queste settimane nella selezione dei partecipanti delle categorie Big e Nuove Proposte di Sanremo, intenzionati a contenere il fenomeno talent dosando con attenzione le presenze.

Sono materia che scompare“. E i dubbi rimangono: sulla prossima edizione di X FactorPenso che a X Factor dovrebbero chiamare un altro come Mika, così io posso riposare. Anzi ci vorrebbe una specie di Mirkan, uno un po’ Morgan e un po’ Mika – e sul coinvolgimento nel Festival. Si prospetta la fine di una stagione o le dichiarazioni rimaranno solo parole dettate dall’impeto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *