Cinquanta sfumature di arancione

È il colore dei peccati di gola, della positività, del secondo chakra: stiamo parlando dell’arancione.
L’inverno 2013/2014 regala ai nostri guardaroba un carico di Vitamina C, infatti accessori e abiti sono declinati nelle cinquanta nuance dell’arancione.

Questo colore forte, carico di significati simbolici, viene traslato sui capi d’abbigliamento attraverso rigide cromie a tinta unica e offre così la possibilità di giochi d’accostamento per outfit all’avanguardia, capaci di valorizzare la silhouette della donna “illuminata” ed eccentrica.

L’arancione non va mai abbinato al rosso, al giallo e al rosa. L’accostamento con queste colorazioni potrebbe causare un vertiginoso malessere a chi ci sta intorno. Si sposano alla perfezione con la star dell’inverno, il marrone, il verde smeraldo, il blu, l’azzurro e il viola (come proposto da Gucci per la collezione S/S 2011) e converrebbe con gli amanti di questo colore anche Vincent Van Gogh: “Non c’è blu senza il giallo e senza l’arancione.

Il must have per coprirci dal freddo lo abbiamo visto sfilare sulle passerelle delle fashion week più acclamate ed è il cappotto arancione dal taglio sartoriale maschile o oversize. Nelle linee Miu Miu, Jil Sander, Max Mara fa eco il cappotto indossato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, ma si sa, tutte vorremo essere, anche solo per un po’, Holly Golightly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *