Traffico da bollino rosso a Natale, nonostante la crisi

La crisi c’è e questo è un dato innegabile ma forse è proprio la voglia di scappare e concedersi una pausa dai problemi che spingerà 23 milioni di italiani a mettere in moto le proprio auto per trascorrere le vacanze di natale fuori casa, contribuendo al traffico sulle autostrade nell’intero periodo natalizio.

Dopo giorni di targhe alterne in molte grandi città italiane come misura anti-smog, il problema del traffico si concentrerà sulle autostrade, anche a causa delle allarmanti previsioni meteo.

Da Autostrade per l’Italia arrivano notizie poco confortanti per chi dovrà mettersi in viaggio. Le giornate con più transiti saranno sicuramente quelle del 23 e 24 dicembre, da bollino rosso, mentre i giorni del 30 e 31 dicembre e del 5 e 6 gennaio si guadagnano addirittura un bollino nero, cioè situazione critica. Un periodo di intense partenze che devono essere condotte in sicurezza. Per questo si ricorda l’obbligo di catene a bordo su tutte le aree autostradali che percorrono tratti montani, anche in vista dell’ondata di neve e piogge prevista da martedì.

Secondo i meteorologi proprio il 24 inizierà un peggioramento, con nevicate sulle Alpi e piogge al Nord, ad iniziare dalle regioni di Nordovest, e in Toscana; si tratta di un’intensa perturbazione che sarà responsabile della “Tempesta di Natale”.

Bollino nero per tutto il periodo di queste ferie natalizie anche per le autostrade dirette verso centri di vacanza invernali, prima fra tutte la A22 del Brennero, dove si prevedono lunghe code.

I mezzi pesanti non potranno circolare sulle autostrade, dalle ore 8.00 alle 22.00, nei giorni dal 24 al 26 e dal 30 di dicembre fino al 2 di gennaio, oltre che nella giornata dell’Epifania, ultima data critica per la situazione del traffico sulle autostrade.