Tra le novità del Samsung Galaxy S5 è previsto lo scanner dell’iride

Per ora sono solo voci di corridoio, ma se dovessero essere confermate il prossimo smartphone di Samsung sarà il primo ad adottare un sistema di scanner oculare per sbloccare il device. E sono sempre le stesse voci ad affermare che questo “prossimo smartphone” sarà il Samsung Galaxy S5.
Secondo il ZDNet Korea, il piano di Samsung per il 2014 è di puntare a tre nuove tecnologie per i suoi top di gamma: il sistema di risoluzione dello schermo detto QHD, più efficiente del full HD; lo scanner della retina; e il nuovo Tizen OS, il sistema operativo per mobile basato su Linux.

La tecnologia che desta maggiore interesse e curiosità è sicuramente l’eyeball scanner o Eye ID, che farà sembrare quasi obsoleto il Touch ID dell’ultimo iPhone 5S. Sembrerebbe infatti che lo scanner della retina abbia la stessa funzione dello scanner dell’impronta di Apple, ovvero di limitare l’accesso al device solo al proprietario in modo totalmente sicuro. Sicuramente il riconoscimento dell’iride è ancora più affidabile rispetto a quello delle impronta, ma Samsung dovrà dotare il telefono di una fotocamera ad altissima risoluzione se non vorrà scontentare gli acquirenti.

Il display QHD, l’altro cavallo di battaglia della casa Samsung, sarà dotato di una risoluzione quattro volte maggiore rispetto al normale HD, ovvero 2.560×1.440 pixel.
Come il Galaxy Note 3, il Galaxy S5 adotterà probabilmente 3GB di RAM e Android 4.4 KitKat, mentre la possibilità di avere un device Samsung con Tizen OS potrebbe essere un’opzione.

Certo è che per ora sono ancora rumors e solo la presentazione ufficiale potrà confermare o smentire queste supposizioni. Ma non si dovrà attendere molto, meno di due mesi: il Galaxy S5 debutterà a febbraio in occasione del Mobile World Congress a Barcellona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *