Grazie a Internet Archive i videogames vintage tornano di moda

Nell’era della Playstation 4 e dell’Xbox One, sono ancora molte le console storiche che non passano mai di moda, veri e propri “cult” che hanno spopolato, durante tutti gli anni ’70 ed ’80, fra migliaia di giovani ragazzi, e che ancora oggi, continuano ad essere molto apprezzate da tutti gli amanti dei videogame.

“Internet Archive” è un’organizzazione no profit, celebre in tutto il mondo per il suo sconfinato archivio che raccoglie qualsiasi tipo di contenuto digitale, scaricabile gratuitamente ed in modo del tutto legale. Grazie ad un’apposita sezione chiamata “The Console Living Room”, tutti i più appassionati videogamers hanno a disposizione cinque delle più celebri console retrò degli anni ’70 e ’80: “Atari 2600 e 7800 ProSystem”, “ColecoVision”, “Magnavox Odyssey” ed “Astrocade”, a cui si aggiunge un elenco molto dettagliato dei più famosi giochi, tra i quali Space Invaders e Commando.

Selezionando la console che più vi interessa potrete accedere ai giochi, scaricabili senza alcun costo, cliccando sulla voce “Run in-browser emulation”; i games sono tutti disponibili in una versione aggiornata ma, per il momento, privi di audio, anche se lo stesso sito assicura che la funzione sarà presto disponibile.

“Magnavox Odyssey” è stata, nel 1972, la prima console ad essere mai stata prodotta, mentre “Atari 2600” è la prima ad aver ottenuto un vasto consenso presso il pubblico, sopratutto grazie a Spaces Invasion, con oltre 30 milioni di copie vendute in tutto il mondo e 200 giochi realizzati. Creata nel lontano 1977, detiene ancora oggi il primato di longevità in questo settore, tra vari aggiornamenti di software e restyling di grafica la sua produzione è continuata fino ai primi anni novanta.

Per tutti coloro che lo desiderano, Internet Arhive, dispone anche della sezione “The Old School Emulation Centre”, un enorme database di circa 46 GB di games tra i quali troviamo grandi classici come Sinclair e Spectrum, scaricabili direttamente sul proprio computer.

Un vero e proprio tesoro per gli appassionati di videogames vintage.