Cassano in Nazionale: come cambierebbe l’Italia con il fantasista barese

Sarebbe sicuramente una svolta viste le convocazioni post-Europeo: Antonio Cassano potrebbe rientrare nella lista dei 23 arruolati per i Mondiali in Brasile. Ciò significa una rivoluzione dal punto di vista tattico soprattutto se Pepito Rossi non dovesse farcela a recuperare dal grave infortunio al ginocchio. Cassano potrebbe dare e fare quello che fa Rossi quando gioca in coppia con Balotelli: i due si conoscono bene visto anche il buon Europeo disputato in Polonia ed Ucraina due anni or sono.

Indubbiamente durante o dopo quella manifestazione, qualcosa si è rotto tra il fantasista di Bari e Cesare Prandelli: si parla di rottura col gruppo dei senatori ma non c’è niente di ufficiale. Certo è che a questa Nazionale serve imprevedibilità e uno dei pochi che può darla è sicuramente Cassano. Un suo eventuale impiego porterebbe all’esclusione del 4-3-3 spesso provato dal ct negli ultimi match disputati. L’attaccante del Parma non può giocare da esterno d’attacco perchè non garantisce tantissima corsa sugli esterni.

I moduli utilizzabili sarebbero quelli che alla fine hanno fatto la fortuna del ct: il 4-3-1-2 e il 3-5-2. In questi casi Cassano potrebbe giocare da seconda punta anche subentrando a partita in corso per rompere gli equilibri con la sua genialità: assist al millimetro e capacità di proteggere palla in maniera meravigliosa.

Ovviamente se in Brasile ci fossero Rossi e Cassano
, il primo partirebbe titolare perchè Prandelli stravede per l’attaccante della Fiorentina e per Mario Balotelli ma in una competizione logorante servono ricambi all’altezza: Immobile e Destro, che sono due buoni giocatori ma non sembrano i sostituti ideali per una competizione così importante. Servono giocatori in forma e Cassano con il suo Parma delle meraviglie sta dimostrando che ai Mondiali ci tiene e non ha alcuna intenzione di mollare.

I posti disponibili in attacco sono sei, di questi tre sembrano essere stati già assegnati: Balotelli, Osvaldo e Rossi (se dovesse recuperare) sono abbastanza sicuri di andare in Brasile. Gli altri tre chi saranno? Lo scopriremo solo con le convocazioni finali, Cassano ora qualche piccola chance, ce l’ha.