Franco Ciani si è suicidato: l’esclusione da Sanremo 2020 sarebbe stata decisiva

E’ stato escluso dal Festival di Sanremo 2020, e chissà, forse potrebbe essere stata proprio quella la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Fatto sta che il cantante Franco Ciani si è suicidato, e lui stesso, nel bigliettino d’addio che ha scritto prima di togliersi la vita, ha spiegato che l’estremo gesto a cui stava per ricorrere era dovuto a tutta una serie di ragioni, tra cui appunto l’esclusione dalla kermesse canora più famosa d’Italia.

Franco Ciani, noto anche per aver scritto il brano “Ti Lascerò” interpretato al Festival di Sanremo 1989 da Anna Oxa e Fausto Leali, e noto anche per essersi messo alle spalle un matrimonio con la stessa Oxa, da diverso tempo a questa parte aveva cominciato a soffrire di depressione. Il suo stato d’animo continuamente malinconico, si dice, pare fosse dovuto a problemi personali, professionali ed economici. Ciani, infatti, era talmente oberato dai debiti che si era visto costretto a svendere i diritti delle sue canzoni.

Il corpo senza vita dell’artista è stato trovato da una cameriera dell’albergo di Fidenza dove Ciani soggiornava. Il cantante, secondo una prima ricostruzione, sembra si sia tolto la vita con un sacchetto di plastica e, poco prima di morire, ha modificato l’immagine del suo profilo WhatsApp con la raffigurazione di un angelo.

Nando, uno dei migliori amici di Franco Ciani, in una intervista ha detto: “Ciani stava lavorando su una canzone che avrebbe interpretato la cantante Barbara De Santis e che entrambi volevano portare a Sanremo. Il brano era stato presentato come duetto con Roberta Faccani, ex voce dei Matia Bazar. La canzone però è stata scartata e da lì Franco è andato veramente giù di morale. Ecco perché con il senno di poi posso dire che la faccenda di Sanremo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”.