Ferrari-Sainz, accordo a un passo. L’identikit del candidato principale al dopo Vettel

Ferrari Sainz jr, dopo l’annuncio dell’addio di Vettel, lo spagnolo è il candidato principale per sostituirlo alla guida della Ferrari. L’identikit

vettel ferrari addio
(Wikipedia)

Come un fulmine a ciel sereno, questa mattina è arrivato l’annuncio da parte della Ferrari della separazione con Sebastian Vettel al termine dell’anno. Dopo 6 stagioni dunque (compresa quella attuale che ancora non è iniziata), le strade del quattro volte Campione del Mondo e del cavallino si separano. Tanti i nomi che si sono fatti per il suo successore, che in futuro affiancherà il giovane Charles Leclerc, il quale con ogni probabilità resterà a lungo nel team di Maranello. Un nome su tutti però sembra favorito per la Ferrari: è quello di Carlos Sainz jr, pilota spagnolo classe 1994 attualmente alla Mclaren.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Formula 1, cosa fare in caso di Covid positivo? La posizione della FIA

Ferrari Sainz jr, l’identikit del candidato numero uno al dopo Vettel

Sainz jr (Wikipedia)

Figlio d’arte del due volte campione del mondo di rally Carlos Sainz, di cui porta lo stesso nome, Sainz jr inizia a muovere i primi passi nel mondo della Formula 1 nel 2013, quando inizia a fare i test sulla Toro Rosso e la Red Bull dopo tanti anni di gavetta passati tra kart e formule minori. Il suo esordio ufficiale in pista con i “grandi” avviene nel 2015 in occasione del Gran Premio in Australia, in cui si dimostra subito all’altezza terminando 9° solo a causa di un problema tecnico al pit stop. Resta alla Toro Rosso per due stagioni, al termine delle quali viene ingaggiato dalla Renault per il campionato 2017/2018. Dopo solo una stagione e mezza, nella pausa estiva si svincola dalla Renault e accetta l’offerta della Mclaren, che lo chiama per sostituire il suo connazionale Fernando Alonso. Alla guida della Mclaren cambia decisamente passo, disputando un’ottima stagione in cui trova anche il primo podio della sua carriera in Brasile e concludendo al 6° posto nella classifica finale. Adesso è pronto per il grande salto in Ferrari: dopo 7 anni dall’addio alla Rossa di Fernando Alonso, il team di Maranello è pronto ad accogliere un nuovo spagnolo.